Scaldabagni a gas

Scaldabagno a gas

Nel caso in cui decidete d'installare in casa un impianto di riscaldamento d'acqua autonomo, le soluzioni possono essere diverse, tra cui lo scaldabagno a gas oppure uno elettrico. Non è un segreto che lo scaldabagno a gas rappresenta uno dei sistemi più economico per produrre l’acqua calda in casa.

Lo scaldabagno a gas risulta...

Più

Scaldabagno a gas

Nel caso in cui decidete d'installare in casa un impianto di riscaldamento d'acqua autonomo, le soluzioni possono essere diverse, tra cui lo scaldabagno a gas oppure uno elettrico. Non è un segreto che lo scaldabagno a gas rappresenta uno dei sistemi più economico per produrre l’acqua calda in casa.

Lo scaldabagno a gas risulta essere un apparecchio la cui funzione è quella di riscaldare l’acqua necessaria a rispondere alle esigenze domestiche. Si caratterizza per il fatto di essere un dispositivo energetico a bassa potenza. Esso si differenzia da quelli elettrici in quanto riscalda l'acqua utilizzando un combustibile fossile, cioè il gas metano, o GPL e propano. Lo scaldabagno a gas lavora producendo in maniera istantanea l’acqua calda per i sanitari. Significa che è possibile disporne alla semplice apertura del rubinetto, in brevissimo tempo, senza le lunghe attese che solitamente caratterizzano questi elettrodomestici. Concretamente una scintilla generata grazie all’alimentazione elettrica, da luogo alla fiamma che consente la combustione, ogni volta che viene richiesta l’acqua calda.

Lo scaldabagno a gas, ma in generale tutti gli scaldabagni si caratterizzano dal fatto di essere degli impianti autonomi per la produzione di acqua calda sanitaria, che si distinguono dagli altri sistemi di riscaldamento presenti in casa. In commercio ci sono vari tipi di modelli che presentano delle differenze, sia per potenza, per capacità e persino per l’evacuazione dei fumi. Alcuni progettati persino per essere alimentati da impianti di energia rinnovabile, come per esempio i pannelli solari.

Lo scaldabagno a gas, nonostante necessita comunque di un attacco alla rete elettrica, è comunque alimentato a gas. Questo equivale a un notevole risparmio economico, senza sottovalutare il minor impatto ambientale. Il funzionamento infatti si differenzia molto rispetto a un tradizionale impianto elettrico. In quello a gas, il serbatoio non è provvisto di una serpentina che riscalda l’acqua, ma degli ugelli da dove viene fatto passare il gas, che ha il compito di alimentare la fiamma, necessaria alla combustione, che scalda il flusso il quale scorre all’interno in maniera istantanea. I vantaggi di uno scaldabagno a gas sono davvero tanti. Prima di tutto, il risparmio di gas che questo elettrodomestico dispone, in quanto l’accensione della macchina per riscaldare l’acqua, avviene solo ed esclusivamente nel caso in cui viene aperto il rubinetto. Così, se non c’è domanda di acqua calda, lo scaldabagno a gas rimane spento. La temperatura è costante e può essere indicata semplicemente attraverso un apposito comando di cui lo scaldabagno dispone, di solito una manovella, da gestire in base alle proprie necessità.

Funzionamento scaldabagno a gas

Un tempo gli scaldabagni che venivano messi in commercio, per quanto riguarda quelli a gas, funzionavano attraverso una fiamma pilota. Significa che essa rimaneva accesa sempre, però con maggiori probabilità di spegnersi, con l’inevitabile blocco dell’intero sistema, a cui si poteva rimediare solo con un intervento manuale. Adesso invece, con le moderne tecnologie le cose sono cambiate. Infatti, è possibile acquistare scaldabagni a gas che grazie al loro sistema di funzionamento garantiscono la possibilità di usufruire di acqua calda in tempi brevi, basta solo aprire il rubinetto. Non sono provvisti più di fiamma pilota, ma di ugelli in serie che si accendono, facendosi attraversare dal gas che crea la fiamma stessa, solo nel momento in cui vi è richiesta d'acqua calda. L'apertura del rubinetto, specifico per dare il comando di richiesta del flusso a una certa temperatura, da il via per l’accensione della fiamma. Essa riesce a riscaldare l’acqua nel momento in cui attraversa il tubo presente nel serbatoio. In questo modo il flusso fuoriesce alla temperatura indicata. Quando poi il rubinetto viene chiuso, lo scaldabagno si spegne, evitando così sprechi di combustibile.

I moderni scaldabagni sono infatti provvisti di una membrana molto sensibile, la quale avverte immediatamente la decompressione che si genera nel momento in cui il rubinetto viene aperto. In questo modo consente alla valvola del gas di azionarsi, riempendo gli ugelli. Questa fuoriuscita di gas viene subito innescata da una fiamma pilota che ne determina la combustione. I fumi generati dalla combustione fuori escono attraverso un apposito tubo che può essere realizzato in diverso materiale e diametro in base al tipo e modello di scaldabagno a gas.

In ogni modo possiamo distinguere due tipi di scaldabagno a gas, uno detto a camera stagna. Esso si caratterizza per il fatto di espellere i fumi di scarico generati dal processo di combustione attraverso una apposita ventola azionata con l’elettricità, dunque in maniera forzata. In questo caso l’impianto prende il nome di scaldabagno turbo. L’altro modello di scaldabagno a gas invece è quelli a camera aperta, caratterizzato dall’espulsione naturale dei fumi, attraverso un apposito canale di scarico, con innovativi sistemi di controllo che ne garantiscono il bloccaggio in caso di anomalie.
Gli scaldabagni a gas sono composti da un gruppo acqua, uno a gas, batterie, scheda elettrica, accensione elettrica, bruciatore, una serpentina, il sistema di ventilazione, evacuazione gas di scarico generati dal processo di combustione, filtri anticalcari. Per ulteriori approfondimenti sul funzionamento dello scaldabagno a gas potete consultare il sito uncome.it, in cui vengono illustrati i passaggi fondamentali che garantiscono il corretto rendimento di questa apparecchiatura.

Vantaggi scaldabagno a gas

Parecchia gente stenta a crederci, ma sono molti i vantaggi di uno scaldabagno a gas. Partiamo ad esempio dal risparmio in termini di costi di mantenimento, queste apparecchiature hanno bisogno di poca manutenzione, e il costo del combustibile necessario per il funzionamento presenta prezzi bassi e accessibili, soprattutto se comparati alle spese da sostenere per un modello ad elettricità. Oltre tutto non va dimenticato che uno scaldabagno a gas, consente di avere a disposizione acqua calda in breve tempo, solo attraverso l’apertura dei rubinetti, per poi spegnersi quando la richiesta cessa. Questo si traduce in un notevole risparmio energetico, riducendo di conseguenza anche le emissioni di gas serra nell'atmosfera. Producendo acqua calda tutte le volte che se ne ha bisogno.
Infatti l'acqua scorre a una certa temperatura, solitamente indicata manualmente che va dai di 40 ai 60°, senza lunghe attese ogni volta che il boiler si svuota. Oggi poi i modelli in commercio presentano tecnologie che ne garantiscono anche una certa sicurezza, unite ovviamente alla manutenzione e alla pulizia possibilmente effettuata a opera di un tecnico qualificato. Questi elementi permettono di ricomprendere questi scaldabagni a gas fra gli impianti più sicuri in commercio.

Gli svantaggi di scegliere uno scaldabagno a gas riguardano per lo più il prezzo d’acquisto. Infatti, il costo da sostenere è maggiore rispetto a uno a corrente elettrica. Però non disperate in quanto è possibile ammortizzare le spese nel tempo, grazie ai consumi ridotti che caratterizzano questo tipo d’impianto a gas.

 La scelta di acquistare un boiler a gas, riguarda sia le prestazioni che il risparmio sui consumi. Con uno scaldabagno a gas, è possibile consumare effettivamente quello che si consuma, in quanto riscalda e rende disponibile l’acqua in tempi brevi senza per questo dover rimanere acceso sempre. Quindi il consumo si stabilisce in base all’uso effettivo che se ne fa. Dunque può essere considerata un'ottima soluzione per la produzione di acqua calda sanitaria, sufficiente a rispondere alle esigenze familiari non solo di tipo economiche.

Scaldabagni a gas da esterno

Lo scaldacqua a gas è uno degli elettrodomestici più utilizzati. Soprattutto per la capacità di produrre acqua calda al fine di soddisfare le esigenze domestiche, limitando allo stesso tempo i consumi. Cosa che spesso è difficile credere se si tratta di scaldabagni. Apparecchiature che grazie alle nuove tecnologia sono riuscite a essere molto competitive nel settore e particolarmente richieste per uso domestico.

Gli scaldabagni che generalmente si trovano in commercio, si distinguono non solo per il funzionamento e il tipo di alimentazione differente, ma esistono persino modelli che possono essere adattati per la loro installazione all’esterno. Infatti, quando si acquista un boiler è necessario avere le idee chiare sulla dimensione, la capacità, ma soprattutto sulla sua possibile collocazione. Questo perché un’istallazione sbagliata potrebbe causare conseguenze anche gravi per la vostra sicurezza e per il funzionamento ottimale dell’impianto. Ad esempio lo scaldabagno a gas da esterno, si differenzia rispetto a uno scaldacqua da interno, in quanto il primo è provvisto di una camera aperta e tiraggio naturale. Significa che i fumi di scarico generati dalla combustione, si disperdono in maniera naturale nell’ambiente in cui è collocato l’apparecchio. Cosa che invece non può assolutamente avvenire se si tratta di unoscaldabagno installato all’interno di un'abitazione. Infatti, quello a gas per interno, è caratterizzato da un tiraggio forzato dei fumi. Grazie a delle ventole che si azionano a elettricità, il fumo viene spinto nei tubi specifici per lo scarico, collegati all’esterno.

Entrambi questi modelli, sia che si tratti di uno scaldabagno a gas per uso esterno che quello da interno, sono opportunamente realizzati per funzionare in estrema sicurezza. Persino se si tratta di uno scaldabagno da esterno, la cosa importante è che vengano sempre rispettate le caratteristiche di ciascun modello, soprattutto durante la delicata fase d’installazione. Così da avere un impianto di riscaldamento dell’acqua calda per sanitari, sicuro e soprattutto ben funzionante. Questo tipo di boiler può essere collocato al di fuori in un luogo possibilmente semi-protetto, oppure direttamente all'aperto, sulla parete di un balcone, sulla facciata esterna, sul muro perimetrale di un edificio. Poi esistono dei locali che vengono adibiti per l’installazione a livelli del terreno. Prima di scegliere il luogo dove collocare il vostro scaldabagno è sempre importante sapere che questo elettrodomestico per funzionare ha bisogno, dell’allacciamento alla rete del gas, uno alla rete idrica per l’accesso all’acqua e uno alla rete elettrica. In questo ultimo caso è possibile eventualmente sostituire questa fonte di alimentazione con delle semplici batterie, che hanno lo stesso compito, cioè innescare la combustione.

Scaldabagno a camera stagna

Lo scaldabagno è ancora uno degli elettrodomestici più usati per riscaldare l’acqua utile a rispondere al fabbisogno quotidiano dell’intera famiglia. In commercio è possibile trovarne tantissimi modelli e tipologie, esiste comunque una differenza per quanto riguarda la modalità di funzionamento. Ci sono quelle dette a tiraggio forzato, apparecchiature isolati dal resto del locale in cui vengono installati e caratterizzate dal fatto che prendono e eliminano aria attraverso collegamento diretto con l’esterno. Questi scaldabagni sono anche denominati a camera stagna o chiusa. Esse di differenziano, e non di poco, da quelle considerate a camera aperta. queste ultime, vincolate da alcune normative vigenti che ne hanno previsto l’osservanza di particolari condizioni d’installazione per garantirne la sicurezza. Quelle a camera stagna si caratterizzano proprio in quanto non hanno nessun tipo di collegamento con il locale in cui vengono installate. Dunque per questo possono essere considerate più sicure e installabili anche all’interno dell’abitazione senza pericoli.

Queste apparecchiature per funzionare correttamente necessitano di un apposito condotto, specifico per lo scarico dei fumi generati dalla combustione, ossia a una canna fumaria. Per questo motivo e per la sicurezza vostra e della casa è necessario che l’apparecchio sia installato correttamente e il che venga verificato anche l’ottimale tiraggio da parte di un tecnico specializzato. Il vantaggio della caldaia a camera stagna è che può stare in qualsiasi locale dell’abitazione, compresi il bagno e la stanza da letto, anche se sconsigliato. Invece, gli apparecchi a camera aperta, devono per legge essere collocati in appositi ambienti o comunque locali della casa particolarmente arieggiati. In quanto dispositivi che prendono l’aria dall’ambiente circostante, questo potrebbe risultare pericoloso. Dunque l’ambiente deve essere sempre molto arieggiato. La differenza è legata soprattutto al tipo di funzionamento differente nei due sistemi che vi illustriamo. Nello scaldabagno a camera chiusa, il bruciatore è posto in una apposita camera sigillata quindi non esiste la possibilità che gli scarichi possano saturare l’ambiente.

Meno

Scaldabagni a gas Ci sono 2 prodotti.

Mostrando 1 - 2 di 2 articoli
  • Anteprima
    168,00 € Disponibile

    Scaldabagno Fast Evo da 11 kw a GPL. Impianto a gas istantaneo, a camera aperta. Realizzato con accensione ionizzata e tecnologie avanzate, provvista di un display LCD. L'alimentazione a batteria o attraverso cavo. Con regolazione esterna della temperatura. Pannello elettronico per utilizzare lo scaldabagno in maniera più pratica. Rilevatore elettronico...

    168,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    168,00 € Disponibile

    Scaldabagno Fast Evo a metano da 11 kw. Nuovo impianto a gas istantaneo e camera aperta. Realizzato con accensione ionizzata e display LCD, da cui poter gestire e controllare le varie funzioni della macchina. Prevede un'alimentazione a batteria o attraverso cavo elettrico. Con regolazione esterna della temperatura. Design elegante e accattivante, rende...

    168,00 €
    Disponibile
Mostrando 1 - 2 di 2 articoli