Scaldabagni elettrici

Scaldabagni elettrici a basso consumo

Lo scaldabagno elettrico rappresenta ancora oggi la scelta più al fine di riscaldare l’acqua per rispondere alle esigenze domestiche. Nonostante non sia sempre la scelta migliore. Questo può dipendere da situazioni anche abitative e strutturale, per cui sostituire l’impianto con uno a metano, non è una buona...

Più

Scaldabagni elettrici a basso consumo

Lo scaldabagno elettrico rappresenta ancora oggi la scelta più al fine di riscaldare l’acqua per rispondere alle esigenze domestiche. Nonostante non sia sempre la scelta migliore. Questo può dipendere da situazioni anche abitative e strutturale, per cui sostituire l’impianto con uno a metano, non è una buona alternativa. Per chi decide dunque di optare per uno scaldabagno elettrico, è possibile che utilizzandolo correttamente, con alcuni accorgimenti, ridurre sempre al minimo i consumi, per questo si parla di scaldabagni a basso consumo.

Solitamente prima di procedere con l’acquisto di uno scaldabagno elettrico è importante avere ben chiare alcune informazioni in base alle quali poter optare per un modello rispetto a un altro. Prima di tutto, la capacità dello scaldabagno rappresenta uno degli aspetti fondamentali, che riguarda il numero di litri che l’apparecchio è in grado di riscaldare in un determinato arco di tempo. Altro elemento è il numero di componenti della famiglia che dovrà usufruire dell’acqua calda. In base s queste informazioni è possibile optare per un modello piuttosto che un altro, scegliendone anche le dimensioni e la potenza.

Chiaramente se si vuole risparmiare e il numero di persone in casa è limitato, sicuramente è più ragionevole prendere un modello dalle modeste dimensioni, in modo da evitare un inutile dispendio energetico. Sul mercato comunque esistono degli scaldabagni elettrici a basso consumo, caratterizzati davvero da un'elevata efficienza energetica, che consentono a questi apparecchi di limitare i consumi. Questo grazie alle nuove e incredibili tecnologie di cui questi impianti dispongono. Alcuni modelli infatti, funzionano attraverso una pompa di calore che viene alimentata a energia elettrica, in questo modo è stato verificato un risparmio anche fino al 70% sulle spese, dalle prestazioni elevatissime.

La collocazione del dispositivo rappresenta un altro aspetto che può essere davvero incisivo, soprattutto per limitare gli sprechi di energia e la dispersione di calore. Infatti, generalmente il consiglio è quello di collocare lo scaldabagno in un luogo vicino alle apparecchiature a cui dovrà giungere l’acqua riscaldata, come la doccia, o cucina, lavatrice. Gli scaldabagni devono invece stare possibilmente lontani dalle finestre collocati su una parete molto fredda o umida, per una questione d'isolamento termico. Alcuni consigliano addirittura d'installare un secondo scaldabagno, ad esempio utile per la cucina, esclusivamente per il funzionamento delle lavastoviglie.

Scaldabagni elettrici istantanei

Gli scaldabagni elettrici istantanei, sono degli elettrodomestici che servono per riscaldare l’acqua sufficiente a rispondere al fabbisogno familiare, ma allo stesso tempo si tratta di apparecchiature molto efficienti che consentono di ridurre i consumi energetici. Gli stessi importanti accorgimenti vanno rispettati anche con questi modelli di scaldabagni, quali le dimensioni, il posizionamento e l’isolamento termico, ma in realtà esiste una differenza con i tradizionali scaldabagni elettrici. Il suo funzionamento, infatti, non prevede l'accumulo di acqua calda, invece gli scaldabagni elettrici istantanei, iniziano a produrla nel momento in cui ne viene richiesta, cioè quando si apre il rubinetto. In brevissimo tempo è in grado di rendere disponibile una grande quantità di acqua calda per i vostri sanitaria, senza le lunghe attese tipiche di un comune apparecchio scaldacqua.

Appena il rubinetto viene azionato, la serpentina contenuta al suo interno si riscalda portando l’acqua in breve tempo alla temperatura richiesta, per poi spegnersi proprio nel momento in cui cessa. La particolarità che contraddistingue questi scaldabagni elettrici istantanei, è il fatto che consentono di limitare gli sprechi, in quanto riescono a funzionare in maniera efficiente solo ed esclusivamente quando ne viene fatta richiesta, senza per forza dover tenere acceso lo scaldabagno tutto il giorno, o dover aspettare le ore che l’acqua si sia riscaldata a sufficienza. In questo modo il risparmio energetico è assicurato, come del resto il comfort.

Gli scaldabagni elettrici istantanei sono considerati delle apparecchiature importantissime soprattutto per coloro i quali non possono installare altri impianti a metano, ma a cui sta a cuore l’ambiente. Infatti, queste macchine funzionano in maniera immediata, limitando i consumi e quindi anche le emissioni. Sono scaldabagni che per la loro struttura, non prevedono l’accumulo d’acqua calda, ma l’aumento di temperatura quando serve.

Questi scaldabagni presentano generalmente delle dimensioni ridotte, così che possano essere anche posizionati in luoghi abbastanza vicini agli elettrodomestici da servire. Come per esempio sotto il lavello della cucina o vicino da doccia, e dare acqua calda a elevate temperature in pochissimi secondi. Basta solo che l’impianto sia opportunamente collegato alla rete elettrica e di carico. Per approfondimenti consultate casa e clima, dove spiegna in maniera chiara e incisiva i vantaggi degli scaldabagni elettrici istantanei.

Scaldabagni elettrici vantaggi

Oggi sono ancora tantissime le famiglie che hanno in casa uno scaldabagno elettrico per la produzione di acqua calda per i sanitari. Come tutti gli elettrodomestici, queste apparecchiature presentano dei vantaggi e degli svantaggi, che devono sempre essere tenuti in considerazione al momento dell’acquisto. Che se ne dica, esistono dei motivi che possono portare a optare per uno scaldabagno elettrico piuttosto che all’installazione di uno a gas.

Prima di tutto si tratta di un macchinario che non necessita di manutenzioni particolari. L’unica cosa è verificare che al momento dell’acquisto i componenti siano opportunamente trattati per resistere all’acqua anche quella più dura. L’installazione è semplicissima e i modelli di piccole dimensioni possono davvero essere collocati ovunque senza difficoltà. Basta che sia richiesto l’intervento di un professionista specializzato, che effettui il lavoro in maniera corretta, per un impianto efficiente e sicuro. Si tratta solitamente di scaldabagni provvisti persino di un sistema di sicurezza, il cui compito è quello di evitarne il surriscaldamento e quindi la possibilità di pericoli gravi come lo scoppio di un incendio.

Un altro importante vantaggio degli scaldabagni elettrici, soprattutto per quanto riguarda i modelli istantanei che abbiamo appena visto, grazie alla loro modalità di funzionamento riescono a limitare molto i consumi e anche gli sprechi. Azionandosi e producendo acqua solo ed esclusivamente quando ne viene fatta richiesta. Il flusso dell'acqua calda è anche più stabile, ma ciò che li contraddistingue da un qualsiasi altro impianto di riscaldamento sono i costi d’acquisto notevolmente bassi persino rispetto ai modelli a gas. Questi sono i vantaggi che possano portare a considerare lo scaldacqua elettrico un ottimo elettrodomestico per soddisfare le vostre esigenze domestiche. Prima di acquistarlo bisogna però tenere a mente anche gli svantaggi. Ovviamente se si tratta di uno scaldabagno sprovvisto di moderne tecnologie, come per esempio il timer, o altro, in questi casi i costi purtroppo lievitano.

In realtà i consumi dello scaldacqua elettrico dipendono moltissimo dall'uso che ne viene fatto. Ad esempio accendendolo facendo attenzione alle fasce orarie a maggior risparmio energetico e scegliendo un modello senza accumulo, magari di tipo istantaneo per la produzione dell’acqua calda si può riuscire ad avere in casa il giusto comfort a costi moderati e senza sprechi. Un ottimo suggerimento per gli scaldabagni elettrici, potrebbe essere utile dotare l’apparecchio di un timer, il cui scopo è quello di consentire la programmazione di accensione e spegnimento del dispositivo, soprattutto nel momento della giornata in cui si sa che è più probabile il bisogno di acqua calda. Magari indicando le fasce orarie in cui è possibile avere un certo risparmio, come la sera o la mattina presto, cioè quando l’elettricità risulta costare meno. In commercio esistono addirittura dei modelli che si azionano proprio nei periodi della giornata in cui il prezzo dell’energia è più basso.

Funzionamento scaldabagno elettrico

Lo scaldabagno elettrico è un elettrodomestico oggi realizzato secondo canoni sempre più sofisticati e moderni. Si tratta di una sorta di contenitore di metallo che si può presentare in varie forme, rotondo, rettangolare ecc. Le dimensioni e la capacità possono essere anch’esse differenti, ad esempio ci sono gli scaldabagni da 10 litri, oppure da 15,50, fino a 80 litri, quelli standard.
Il funzionamento di uno scaldabagno elettrico si differenzia rispetto ad uno a gas. Infatti, i primi presentano all’interno un rivestimento il cui scopo è quello di proteggere i vari componenti dal calcare e ruggine generato con il tempo dall’acqua, in modo che non si venga a formare della ruggine e che il metallo si rovini. Proprio per questo è sempre bene acquistare apparecchiature che siano di qualità, per evitare continui e costosi interventi tecnici.

Gli altri elementi che vanno a comporre lo scaldabagno elettrico, sono la flangia tenere insieme tutto; la resistenza elettrica, o anche detta serpentina, che cede il suo calore per scaldare l’acqua. Infine il termostato, che consente lo spegnimento della macchina quando l’acqua raggiunge la temperatura; quell’elemento intelligente che permette il distacco di corrente in automatico. In realtà ha un duplice compito, quando ridiscende la temperatura dell’acqua, il termostato chiude un contatto metallico, il quale riesce a fa passare di nuovo l’energia elettrica che alimenta la resistenza, per mantenere la temperatura costante.

Un altro importantissimo elemento di cui sono dotati gli scaldabagni elettrici moderni, è la valvola di sicurezza. Il suo è un compito di fondamentale importanza per la sicurezza dell’intero impianto nel caso in cui la temperatura dell’acqua dovesse salire in modo incontrollato. Infatti, quando l’apparecchio raggiunge una determinata pressione si apre in automatico per permettere la fuoriuscita di acqua e in questo modo abbassarla, così da evitare pericoli di esplosione. Quindi in sostanza la valvola si aziona nel caso in cui il termostato dovesse danneggiarsi e non interrompere il processo di riscaldamento dell’acqua, continuando ad alimentare la resistenza. I tubi invece, sono necessari per il passaggio dell’acqua e della corrente, e solitamente collocati a parete allo scaldabagno.

Scaldabagno elettrico economico

Possiamo affermare che uno dei principali vantaggi di uno scaldabagno elettrico è il costo. Infatti è possibile trovare delle apparecchiature moderne, con tecnologie innovative e anche design all’avanguardia davvero a prezzi incredibili. Questo può essere legato probabilmente alla semplicità di questi elettrodomestici. I quali nonostante riescano a lavorare per darci acqua calda quando la desideriamo, lo fanno in maniera molto pratica, senza grosse difficoltà. I costi di produzione non sono elevati e questo inevitabilmente incide poi sui prezzi finali, oltre al fatto che attualmente in commercio c’è davvero tantissima concorrenza. Nonostante le apparecchiature odierne sembrano essere molto avanti, non solo a livello tecnico e di funzionamento, anche per quanto riguardo lo sfruttamento di fonti di energie rinnovabili. Apparecchiature che necessitano inevitabilmente di materiali costosi che garantiscano l’efficienza della macchina e il raggiungimento di elevate prestazioni, puntando su combustibile naturale. Presentando costi di acquisto maggiori rispetto a un semplice scaldabagno elettrico o a gas.

Questi ultimi generalmente prodotti in metallo e trattati con antiruggine che garantiscano loro una certa resistenza agli agenti corrosivi dell’acqua, per un prodotto efficiente e duraturo. Basta il collegamento alla corrente e l’accesso alla rete idraulica perché uno scaldabagno possa funzionare correttamente. Non necessita di tubi di scarico fumi o altre particolari apparecchiature che invece sono necessarie in altri tipi d'impianti per il riscaldamento, spesso costose e molto complicate. Quindi se volete un'alternativa economica e semplice per avere sempre acqua calda, e difficoltà per l’installazione di altre costose apparecchiature, allora uno scaldabagno elettrico è di sicuro la soluzione migliore per voi.

 

Meno

Scaldabagni elettrici Ci sono 6 prodotti.

Mostrando 1 - 6 di 6 articoli
Mostrando 1 - 6 di 6 articoli