Catalogo

Speciali

Scaldabagni

Scaldabagno

Lo scaldabagno è un'apparecchiatura utilizzata prevalentemente per riscaldare l’acqua che poi raggiunge i sanitari e consente così di poter soddisfare le esigenze domestiche, come per esempio per l'igiene personale, oppure per la cucina. In commercio ne esistono diversi tipi, quello a gas, oppure anche alimentato a energia rinnovabil...

Più

Scaldabagno

Lo scaldabagno è un'apparecchiatura utilizzata prevalentemente per riscaldare l’acqua che poi raggiunge i sanitari e consente così di poter soddisfare le esigenze domestiche, come per esempio per l'igiene personale, oppure per la cucina. In commercio ne esistono diversi tipi, quello a gas, oppure anche alimentato a energia rinnovabile, come legna o addirittura collegato a pannelli solari. In realtà quello maggiormente diffuso è lo scaldabagno elettrico oppure a metano.
Oggi sono ancora tantissimo coloro che optano per l’installazione di uno scaldabagno elettrico per produrre l’acqua calda sufficiente al fabbisogno personali. Ovviamente come tutti gli elettrodomestici, quando si decide di comprare uno scaldabagno è fondamentale tenere in considerazione diversi elementi e utilizzarlo in maniera adeguata, così da limitare i consumi. In generale gli scaldabagni sono degli impianti che non richiedono particolare manutenzione, soprattutto quelli elettrici. Sono apparecchiature semplici da installare, alcuni molto compatti e collocabili persino sotto il lavello della cucina. Provvisti praticamente tutti di sistemi di sicurezza in modo da evitarne il surriscaldamento, così da limitare i pericoli di combustione. Il costo non è per niente alto, e molti modelli oggi in commercio sono istantanei, cioè che limitano gli sprechi e riducono i consumi. Poi chiaramente molto dipende da come uno scaldabagno viene utilizzato. Ad esempio, non accenderlo negli orari di punta, prediligere piuttosto nelle fasce orarie a maggior risparmio energetico. In ogni caso, la cosa ideale da fare è scegliere un modello a basso consumo così da poter limitare per quanto sia possibile i consumi.

Solitamente per scegliere uno scaldabagno, come per l’acquisto di un qualsiasi elettrodomestico, è bene valutare quelle che sono le esigenze soprattutto familiari. Scegliere cioè un modello le cui dimensioni siano adeguate alle reali esigenze domestiche. In secondo luogo per limitare il dispendio energetico, potrebbe essere utile optare per scaldabagni ad alta efficienza. Oggi ne esistono alcuni modelli che funzionano attraverso una pompa di calore, la quale viene alimentata a energia elettrica, in questo modo è possibile risparmiare anche fino al 70% sui consumi.

Persino la collocazione dello scaldabagno rappresenta un elemento essenziale per il suo rendimento oltre che consentire un certo risparmio energetico. Infatti, solitamente viene suggerito d'installarlo vicino agli impianti da alimentare, così da limitare la perdita di calore durante il percorso dell’acqua calda nei tubi.

Come funziona lo scaldabagno

Lo scaldabagno come abbiamo già accennato, è un elettrodomestico ancora molto presente nelle case degli italiani, nonostante la tendenza generale porta sempre più i consumatori verso impianti quali caldaie a gas o a combustibile naturale, come legna o pellet. Oppure apparecchiature collegate a pannelli solari per riscaldare l’acqua sfruttando fonti di energia rinnovabile. Il funzionamento dello scaldabagno, si differenzia in base a come esso viene alimentato, ad esempio se a gas oppure elettrico. Il più diffuso è quello elettrico, esso composto: da un fusto, dal serbatoio dove viene contenuta l’acqua, e dentro una serpentina alimentata dalla corrente elettrica, la quale consente di riscaldare il contenuto. Attraverso un interruttore l’elettrodomestico si accende, e la serpentina comincia a scaldarsi, in questo modo l’acqua raggiunge una certa temperatura. Lo scaldabagno è solitamente provvisto di un termostato che ha il compito di accendere e spegnere in modo che proprio la temperatura dell’acqua rimanga costante.

Chiaramente questo processo richiede il dispendio di un certo quantitativo di energia, che spesso incide in maniera rilevante sulle spese, soprattutto per le famiglie che hanno un fabbisogno particolarmente elevato. La cosa principale dunque sarebbe quella di limitare gli sprechi e utilizzare l’acqua calda in maniera ottimale, accendendo il vostro scaldabagno quando è necessario. In commercio però esistono delle alternative davvero incredibili, che sono gli scaldabagni definiti istantanei. Anche in questo caso, l’apparecchiatura è provvista di una serpentina riscaldata da una resistenza, senza però l’accumulo di acqua calda. Essa consente di usufruire di acqua calda quando serve, cioè nel momento in cui si va ad aprire il rubinetto. Si tratta di scaldabagni molto compatti e semplicissimi da installare. Così che possano essere collocati sia in bagno che in cucina senza problemi, producendo acqua calda in maniera praticamente istantanea anche con una temperatura che raggiunge i 40 gradi, un po’ come le caldaie. Basta solo una presa elettrica e un collegamento alla rete di carico.

Il vantaggio degli scaldabagni è soprattutto il fatto di poter scegliere la temperatura che l’acqua deve raggiungere, così che si possa avere una riduzione dei consumi. Tutti i modelli che trovate in commercio, generalmente sono predisposti per resistere alla corrosione dell’acqua, in quanto corredati di sistemi anticalcare, in modo da durare anche nel caso in cui l’acqua si particolarmente dura.

Scaldabagni

Gli scaldabagni sono apparecchiature che negli ultimi anni hanno fatto davvero dei passi da gigante, ormai perfettamente al passo con i tempi. Infatti in commercio è possibile trovare degli impianti efficienti, economici che consentono persino di risparmiare sui consumi elettrici. Si tratta di elettrodomestici spesso e volentieri sostituiti da altre apparecchiature considerate meno dispendiose e più funzionali, come le caldaie. In realtà oggi gli scaldabagni, grazie alle moderne tecnologie, cominciano a riprendere piede nel settore idraulico e domestico, in quanto i modelli attualmente proposti sono sempre più al passo con i tempi.

Addirittura molti consentono di avere acqua calda a disposizione in tempi rapidissimi, nonostante si tratti sempre di uno scaldabagno. I modelli di cui attualmente si dispone possono essere persino collegabili a impianti fotovoltaici, oltre al fatto che è possibile scegliere la dimensione e la loro capacità, in relazione al fabbisogno familiare. Così da poter sfruttare al meglio la loro efficienza e non necessariamente dover spendere troppo. Infatti, gli scaldabagni sono degli elettrodomestici molto economici, e nonostante abbiano la fama di essere impianti con consumi elevati. Si tratta di utilissimi dispositivi, che se utilizzati in modo adeguato e con alcuni accorgimenti non per forza incidono in maniera così disastrosa sui vostri consumi energetici.

Infatti, gli scaldabagni sono impianti che possono raggiungere elevate prestazioni, garantendo acqua calda in tempo davvero rapidissimi, soprattutto se si tratta di quelli a elevata efficienza, i quali garantiscono un risparmio fino addirittura al 70% sui consumi. La cosa importante è che siano utilizzati con criterio, questo un principio che in realtà vale per qualsiasi tipo di elettrodomestico, che sia una caldaia, una stufa, lavatrice e tanto altro. Gli scaldabagni sono comunque una comodità, in commercio ne esistono davvero di tutte le dimensioni, tra cui poter scegliere liberamente in base alle proprie necessità. Ad esempio vi serve semplicemente per avere a disposizione un po’ di acqua calda in cucina, per lavare i piatti. Esistono in commercio scaldabagni di piccole dimensioni che potrete collocare semplicemente sotto il lavello, e accenderlo quando vi serve, in quanto grazie alle dimensioni ridotte può generare acqua calda istantaneamente. Tutte considerazioni che devono essere fatte se si vuole acquistare uno scaldabagno. Sono stati comunque progettati e realizzati infiniti modelli di scaldabagni, e si possono distinguere, due differenti tipologie: quelli a gas ed elettrici. La scelta dell’uno o dell’altra dipende molto dalle esigenze personali e strutturali.

Scaldabagno per uso domestico

Gli scaldabagni sono concretamente dei serbatoi di acqua calda. Spesso indicati anche con il termine di boiler oppure scaldaacqua. Si tratta di un apparecchio ideato per riscaldare l’acqua che serve per uso domestico. Ad esempio fare la doccia o semplicemente per lavare i piatti.
Lo scaldabagno ha un sistema di funzionamento molto semplice. Infatti l'acqua contenuta all’interno dell’apposito serbatoio viene riscaldata attraverso una resistenza di tipo elettrica, interrompendosi quando l’acqua non raggiunge una certa temperatura, rilevata da un termostato. La principale fonte di alimentazione è dunque l’energia prodotta dalla resistenza, alimentata a elettricità. Di conseguenza un non corretto uso di un qualsiasi scaldabagno può comportare un aumento considerevole dei consumi. Questo vale per qualsiasi elettrodomestico presente in casa.
Lo scaldabagno è quindi un'apparecchiatura esclusivamente per uso domestico, che permette di riscaldare l’acqua in maniera autonoma. Attraverso un semplice bottone è possibile avere a disposizione acqua sufficiente per rispondere alle esigenze familiari. Ovviamente prima d'installare un tipo di scaldabagno piuttosto che un altro, è importante stabilire il fabbisogno domestico, partendo dal numero di persone e dall’uso che si fa dell’acqua calda in casa.

Ad esempio per un nucleo composto da 3 o più persone è essenziale la scelta per un modello medio o grande, mentre nel caso in cui i componenti siano al massimo due, sicuramente il fabbisogno sarà inferiore. Quindi sarebbe meglio un modello di piccole dimensioni, anche se da tenere in considerazione sono le abitudini giornaliere di ciascuno, che inevitabilmente incidono sul consumo generale e sulla scelta di uno scaldabagno piuttosto che un altro. Quindi la scelta di uno scaldabagno per uso domestico deve essere adatto ai propri usi, da qui si può anche decidere capacità, potenza e dimensione. Poi ci sono degli utili consigli che possono limitare il problema dei consumi legati a queste apparecchiature. Per esempio non tenerli accesi ininterrottamente. Inevitabilmente così si spreca molta energia dunque anche le spese della bolletta tendono ad aumentare. Magari potete optare per determinate fasce orarie, durante le quali è garantita la riduzione dei costi di elettricità, come la notte ad esempio. L’alternativa ideale sarebbe programmare la disponibilità di acqua calda con l’ausilio di un timer elettronico, già presente in molti modelli attualmente in commercio. In questo modo potrete beneficiare dell’acqua calda nei momenti in cui ne avete più bisogno, senza sprechi e riducendo i consumi.

Quali tipi di scaldabagni esistono.

Lo scaldabagno è un apparecchio la cui funzione risulta essere quella di scaldare l’acqua che poi viene utilizzata nell’ambiente domestico per rispondere a tutte le esigenze familiari. A differenza del passato, oggi i nuovi scaldabagni, sono ideati per contenere al minimo i consumi di energia, anche grazie al collegamento con fonti rinnovabili. Le alternative possibile tra cui scegliere quella che meglio si adatta alle vostre esigenze, sono gli scaldabagni alimentati a elettricità oppure quelli a gas, che a loro volta si possono distinguere in istantaneo o ad accumulo.

Questi ultimi sono per lo più di tipo elettrico, e presentano una capacità che può andare dai 10 fino addirittura ai 100 litri. Mentre gli scaldacqua istantanei più utilizzati sono principalemente a gas con diverse portate. Quelli con la capacità di riscaldare fino a 10 litri in pochissimi minuti, oppure in commercio è possibile trovarne anche di più potenti, con una portata persino superiore ai 30 litri al minuto.

Esiste ovviamente una differenza tra lo scaldabagno a gas e quello alimentato esclusivamente a elettricità. Il primo, funziona scaldando l’acqua via via che essa passa all’interno dell’apparecchiatura, dunque il gas, che serve al funzionamento della macchina, viene erogato esclusivamente nel caso venga aperto il rubinetto dell’acqua calda. Però anche per quanto riguarda gli scaldabagni a gas, è necessario l’allaccio all’impianto elettrico, che genera la scintilla per l’accensione della fiamma necessaria al processo di combustione e dunque di riscaldamento dell’acqua. Lo scaldabagno ad elettricità invece è alimentato completamente dalla rete elettrica, che riscalda una resistenza all’interno del serbatoio per produrre l’acqua calda. In quest’ultimo caso è necessario aspettare un po’ di tempo per avere a disposizione l’acqua necessaria al proprio fabbisogno domestico. Nei modelli più moderni e di piccole dimensioni, anche qualche minuto è sufficiente. Si tratta comunque di elettrodomestici molto economici, e oggi anche il design non è sottovalutato, con tecnologie sempre più avanzati.

L’installazione dello scaldabagno è molto semplice, ma deve essere effettuata nel rispetto delle prescrizioni indicate dalle norme UNI e CEI, della legislazione vigente e nell’osservanza della normativa tecnica locale. Ricordate anche che solo un tecnico qualificato è autorizzato a effettuarne il montaggio. Nel caso in cui vogliate approfondire questo argomento, delucidazioni in merito leggervi un articolo postato su la legge è per tutti, dove vengono ampiamente trattare le regole d'installazione dei nuovi impianti secondo la normativa vigente in materia.

Meno

Scaldabagni Ci sono 10 prodotti.

Sotto-categorie

  • Scaldabagni a gas

    Scaldabagno a gas

    Nel caso in cui decidete d'installare in casa un impianto di riscaldamento d'acqua autonomo, le soluzioni possono essere diverse, tra cui lo scaldabagno a gas oppure uno elettrico. Non è un segreto che lo scaldabagno a gas rappresenta uno dei sistemi più economico per produrre l’acqua calda in casa.

    Lo scaldabagno a gas risulta essere un apparecchio la cui funzione è quella di riscaldare l’acqua necessaria a rispondere alle esigenze domestiche. Si caratterizza per il fatto di essere un dispositivo energetico a bassa potenza. Esso si differenzia da quelli elettrici in quanto riscalda l'acqua utilizzando un combustibile fossile, cioè il gas metano, o GPL e propano. Lo scaldabagno a gas lavora producendo in maniera istantanea l’acqua calda per i sanitari. Significa che è possibile disporne alla semplice apertura del rubinetto, in brevissimo tempo, senza le lunghe attese che solitamente caratterizzano questi elettrodomestici. Concretamente una scintilla generata grazie all’alimentazione elettrica, da luogo alla fiamma che consente la combustione, ogni volta che viene richiesta l’acqua calda.

    Lo scaldabagno a gas, ma in generale tutti gli scaldabagni si caratterizzano dal fatto di essere degli impianti autonomi per la produzione di acqua calda sanitaria, che si distinguono dagli altri sistemi di riscaldamento presenti in casa. In commercio ci sono vari tipi di modelli che presentano delle differenze, sia per potenza, per capacità e persino per l’evacuazione dei fumi. Alcuni progettati persino per essere alimentati da impianti di energia rinnovabile, come per esempio i pannelli solari.

    Lo scaldabagno a gas, nonostante necessita comunque di un attacco alla rete elettrica, è comunque alimentato a gas. Questo equivale a un notevole risparmio economico, senza sottovalutare il minor impatto ambientale. Il funzionamento infatti si differenzia molto rispetto a un tradizionale impianto elettrico. In quello a gas, il serbatoio non è provvisto di una serpentina che riscalda l’acqua, ma degli ugelli da dove viene fatto passare il gas, che ha il compito di alimentare la fiamma, necessaria alla combustione, che scalda il flusso il quale scorre all’interno in maniera istantanea. I vantaggi di uno scaldabagno a gas sono davvero tanti. Prima di tutto, il risparmio di gas che questo elettrodomestico dispone, in quanto l’accensione della macchina per riscaldare l’acqua, avviene solo ed esclusivamente nel caso in cui viene aperto il rubinetto. Così, se non c’è domanda di acqua calda, lo scaldabagno a gas rimane spento. La temperatura è costante e può essere indicata semplicemente attraverso un apposito comando di cui lo scaldabagno dispone, di solito una manovella, da gestire in base alle proprie necessità.

    Funzionamento scaldabagno a gas

    Un tempo gli scaldabagni che venivano messi in commercio, per quanto riguarda quelli a gas, funzionavano attraverso una fiamma pilota. Significa che essa rimaneva accesa sempre, però con maggiori probabilità di spegnersi, con l’inevitabile blocco dell’intero sistema, a cui si poteva rimediare solo con un intervento manuale. Adesso invece, con le moderne tecnologie le cose sono cambiate. Infatti, è possibile acquistare scaldabagni a gas che grazie al loro sistema di funzionamento garantiscono la possibilità di usufruire di acqua calda in tempi brevi, basta solo aprire il rubinetto. Non sono provvisti più di fiamma pilota, ma di ugelli in serie che si accendono, facendosi attraversare dal gas che crea la fiamma stessa, solo nel momento in cui vi è richiesta d'acqua calda. L'apertura del rubinetto, specifico per dare il comando di richiesta del flusso a una certa temperatura, da il via per l’accensione della fiamma. Essa riesce a riscaldare l’acqua nel momento in cui attraversa il tubo presente nel serbatoio. In questo modo il flusso fuoriesce alla temperatura indicata. Quando poi il rubinetto viene chiuso, lo scaldabagno si spegne, evitando così sprechi di combustibile.

    I moderni scaldabagni sono infatti provvisti di una membrana molto sensibile, la quale avverte immediatamente la decompressione che si genera nel momento in cui il rubinetto viene aperto. In questo modo consente alla valvola del gas di azionarsi, riempendo gli ugelli. Questa fuoriuscita di gas viene subito innescata da una fiamma pilota che ne determina la combustione. I fumi generati dalla combustione fuori escono attraverso un apposito tubo che può essere realizzato in diverso materiale e diametro in base al tipo e modello di scaldabagno a gas.

    In ogni modo possiamo distinguere due tipi di scaldabagno a gas, uno detto a camera stagna. Esso si caratterizza per il fatto di espellere i fumi di scarico generati dal processo di combustione attraverso una apposita ventola azionata con l’elettricità, dunque in maniera forzata. In questo caso l’impianto prende il nome di scaldabagno turbo. L’altro modello di scaldabagno a gas invece è quelli a camera aperta, caratterizzato dall’espulsione naturale dei fumi, attraverso un apposito canale di scarico, con innovativi sistemi di controllo che ne garantiscono il bloccaggio in caso di anomalie.
    Gli scaldabagni a gas sono composti da un gruppo acqua, uno a gas, batterie, scheda elettrica, accensione elettrica, bruciatore, una serpentina, il sistema di ventilazione, evacuazione gas di scarico generati dal processo di combustione, filtri anticalcari. Per ulteriori approfondimenti sul funzionamento dello scaldabagno a gas potete consultare il sito uncome.it, in cui vengono illustrati i passaggi fondamentali che garantiscono il corretto rendimento di questa apparecchiatura.

    Vantaggi scaldabagno a gas

    Parecchia gente stenta a crederci, ma sono molti i vantaggi di uno scaldabagno a gas. Partiamo ad esempio dal risparmio in termini di costi di mantenimento, queste apparecchiature hanno bisogno di poca manutenzione, e il costo del combustibile necessario per il funzionamento presenta prezzi bassi e accessibili, soprattutto se comparati alle spese da sostenere per un modello ad elettricità. Oltre tutto non va dimenticato che uno scaldabagno a gas, consente di avere a disposizione acqua calda in breve tempo, solo attraverso l’apertura dei rubinetti, per poi spegnersi quando la richiesta cessa. Questo si traduce in un notevole risparmio energetico, riducendo di conseguenza anche le emissioni di gas serra nell'atmosfera. Producendo acqua calda tutte le volte che se ne ha bisogno.
    Infatti l'acqua scorre a una certa temperatura, solitamente indicata manualmente che va dai di 40 ai 60°, senza lunghe attese ogni volta che il boiler si svuota. Oggi poi i modelli in commercio presentano tecnologie che ne garantiscono anche una certa sicurezza, unite ovviamente alla manutenzione e alla pulizia possibilmente effettuata a opera di un tecnico qualificato. Questi elementi permettono di ricomprendere questi scaldabagni a gas fra gli impianti più sicuri in commercio.

    Gli svantaggi di scegliere uno scaldabagno a gas riguardano per lo più il prezzo d’acquisto. Infatti, il costo da sostenere è maggiore rispetto a uno a corrente elettrica. Però non disperate in quanto è possibile ammortizzare le spese nel tempo, grazie ai consumi ridotti che caratterizzano questo tipo d’impianto a gas.

     La scelta di acquistare un boiler a gas, riguarda sia le prestazioni che il risparmio sui consumi. Con uno scaldabagno a gas, è possibile consumare effettivamente quello che si consuma, in quanto riscalda e rende disponibile l’acqua in tempi brevi senza per questo dover rimanere acceso sempre. Quindi il consumo si stabilisce in base all’uso effettivo che se ne fa. Dunque può essere considerata un'ottima soluzione per la produzione di acqua calda sanitaria, sufficiente a rispondere alle esigenze familiari non solo di tipo economiche.

    Scaldabagni a gas da esterno

    Lo scaldacqua a gas è uno degli elettrodomestici più utilizzati. Soprattutto per la capacità di produrre acqua calda al fine di soddisfare le esigenze domestiche, limitando allo stesso tempo i consumi. Cosa che spesso è difficile credere se si tratta di scaldabagni. Apparecchiature che grazie alle nuove tecnologia sono riuscite a essere molto competitive nel settore e particolarmente richieste per uso domestico.

    Gli scaldabagni che generalmente si trovano in commercio, si distinguono non solo per il funzionamento e il tipo di alimentazione differente, ma esistono persino modelli che possono essere adattati per la loro installazione all’esterno. Infatti, quando si acquista un boiler è necessario avere le idee chiare sulla dimensione, la capacità, ma soprattutto sulla sua possibile collocazione. Questo perché un’istallazione sbagliata potrebbe causare conseguenze anche gravi per la vostra sicurezza e per il funzionamento ottimale dell’impianto. Ad esempio lo scaldabagno a gas da esterno, si differenzia rispetto a uno scaldacqua da interno, in quanto il primo è provvisto di una camera aperta e tiraggio naturale. Significa che i fumi di scarico generati dalla combustione, si disperdono in maniera naturale nell’ambiente in cui è collocato l’apparecchio. Cosa che invece non può assolutamente avvenire se si tratta di unoscaldabagno installato all’interno di un'abitazione. Infatti, quello a gas per interno, è caratterizzato da un tiraggio forzato dei fumi. Grazie a delle ventole che si azionano a elettricità, il fumo viene spinto nei tubi specifici per lo scarico, collegati all’esterno.

    Entrambi questi modelli, sia che si tratti di uno scaldabagno a gas per uso esterno che quello da interno, sono opportunamente realizzati per funzionare in estrema sicurezza. Persino se si tratta di uno scaldabagno da esterno, la cosa importante è che vengano sempre rispettate le caratteristiche di ciascun modello, soprattutto durante la delicata fase d’installazione. Così da avere un impianto di riscaldamento dell’acqua calda per sanitari, sicuro e soprattutto ben funzionante. Questo tipo di boiler può essere collocato al di fuori in un luogo possibilmente semi-protetto, oppure direttamente all'aperto, sulla parete di un balcone, sulla facciata esterna, sul muro perimetrale di un edificio. Poi esistono dei locali che vengono adibiti per l’installazione a livelli del terreno. Prima di scegliere il luogo dove collocare il vostro scaldabagno è sempre importante sapere che questo elettrodomestico per funzionare ha bisogno, dell’allacciamento alla rete del gas, uno alla rete idrica per l’accesso all’acqua e uno alla rete elettrica. In questo ultimo caso è possibile eventualmente sostituire questa fonte di alimentazione con delle semplici batterie, che hanno lo stesso compito, cioè innescare la combustione.

    Scaldabagno a camera stagna

    Lo scaldabagno è ancora uno degli elettrodomestici più usati per riscaldare l’acqua utile a rispondere al fabbisogno quotidiano dell’intera famiglia. In commercio è possibile trovarne tantissimi modelli e tipologie, esiste comunque una differenza per quanto riguarda la modalità di funzionamento. Ci sono quelle dette a tiraggio forzato, apparecchiature isolati dal resto del locale in cui vengono installati e caratterizzate dal fatto che prendono e eliminano aria attraverso collegamento diretto con l’esterno. Questi scaldabagni sono anche denominati a camera stagna o chiusa. Esse di differenziano, e non di poco, da quelle considerate a camera aperta. queste ultime, vincolate da alcune normative vigenti che ne hanno previsto l’osservanza di particolari condizioni d’installazione per garantirne la sicurezza. Quelle a camera stagna si caratterizzano proprio in quanto non hanno nessun tipo di collegamento con il locale in cui vengono installate. Dunque per questo possono essere considerate più sicure e installabili anche all’interno dell’abitazione senza pericoli.

    Queste apparecchiature per funzionare correttamente necessitano di un apposito condotto, specifico per lo scarico dei fumi generati dalla combustione, ossia a una canna fumaria. Per questo motivo e per la sicurezza vostra e della casa è necessario che l’apparecchio sia installato correttamente e il che venga verificato anche l’ottimale tiraggio da parte di un tecnico specializzato. Il vantaggio della caldaia a camera stagna è che può stare in qualsiasi locale dell’abitazione, compresi il bagno e la stanza da letto, anche se sconsigliato. Invece, gli apparecchi a camera aperta, devono per legge essere collocati in appositi ambienti o comunque locali della casa particolarmente arieggiati. In quanto dispositivi che prendono l’aria dall’ambiente circostante, questo potrebbe risultare pericoloso. Dunque l’ambiente deve essere sempre molto arieggiato. La differenza è legata soprattutto al tipo di funzionamento differente nei due sistemi che vi illustriamo. Nello scaldabagno a camera chiusa, il bruciatore è posto in una apposita camera sigillata quindi non esiste la possibilità che gli scarichi possano saturare l’ambiente.

  • Scaldabagni elettrici

    Scaldabagni elettrici a basso consumo

    Lo scaldabagno elettrico rappresenta ancora oggi la scelta più al fine di riscaldare l’acqua per rispondere alle esigenze domestiche. Nonostante non sia sempre la scelta migliore. Questo può dipendere da situazioni anche abitative e strutturale, per cui sostituire l’impianto con uno a metano, non è una buona alternativa. Per chi decide dunque di optare per uno scaldabagno elettrico, è possibile che utilizzandolo correttamente, con alcuni accorgimenti, ridurre sempre al minimo i consumi, per questo si parla di scaldabagni a basso consumo.

    Solitamente prima di procedere con l’acquisto di uno scaldabagno elettrico è importante avere ben chiare alcune informazioni in base alle quali poter optare per un modello rispetto a un altro. Prima di tutto, la capacità dello scaldabagno rappresenta uno degli aspetti fondamentali, che riguarda il numero di litri che l’apparecchio è in grado di riscaldare in un determinato arco di tempo. Altro elemento è il numero di componenti della famiglia che dovrà usufruire dell’acqua calda. In base s queste informazioni è possibile optare per un modello piuttosto che un altro, scegliendone anche le dimensioni e la potenza.

    Chiaramente se si vuole risparmiare e il numero di persone in casa è limitato, sicuramente è più ragionevole prendere un modello dalle modeste dimensioni, in modo da evitare un inutile dispendio energetico. Sul mercato comunque esistono degli scaldabagni elettrici a basso consumo, caratterizzati davvero da un'elevata efficienza energetica, che consentono a questi apparecchi di limitare i consumi. Questo grazie alle nuove e incredibili tecnologie di cui questi impianti dispongono. Alcuni modelli infatti, funzionano attraverso una pompa di calore che viene alimentata a energia elettrica, in questo modo è stato verificato un risparmio anche fino al 70% sulle spese, dalle prestazioni elevatissime.

    La collocazione del dispositivo rappresenta un altro aspetto che può essere davvero incisivo, soprattutto per limitare gli sprechi di energia e la dispersione di calore. Infatti, generalmente il consiglio è quello di collocare lo scaldabagno in un luogo vicino alle apparecchiature a cui dovrà giungere l’acqua riscaldata, come la doccia, o cucina, lavatrice. Gli scaldabagni devono invece stare possibilmente lontani dalle finestre collocati su una parete molto fredda o umida, per una questione d'isolamento termico. Alcuni consigliano addirittura d'installare un secondo scaldabagno, ad esempio utile per la cucina, esclusivamente per il funzionamento delle lavastoviglie.

    Scaldabagni elettrici istantanei

    Gli scaldabagni elettrici istantanei, sono degli elettrodomestici che servono per riscaldare l’acqua sufficiente a rispondere al fabbisogno familiare, ma allo stesso tempo si tratta di apparecchiature molto efficienti che consentono di ridurre i consumi energetici. Gli stessi importanti accorgimenti vanno rispettati anche con questi modelli di scaldabagni, quali le dimensioni, il posizionamento e l’isolamento termico, ma in realtà esiste una differenza con i tradizionali scaldabagni elettrici. Il suo funzionamento, infatti, non prevede l'accumulo di acqua calda, invece gli scaldabagni elettrici istantanei, iniziano a produrla nel momento in cui ne viene richiesta, cioè quando si apre il rubinetto. In brevissimo tempo è in grado di rendere disponibile una grande quantità di acqua calda per i vostri sanitaria, senza le lunghe attese tipiche di un comune apparecchio scaldacqua.

    Appena il rubinetto viene azionato, la serpentina contenuta al suo interno si riscalda portando l’acqua in breve tempo alla temperatura richiesta, per poi spegnersi proprio nel momento in cui cessa. La particolarità che contraddistingue questi scaldabagni elettrici istantanei, è il fatto che consentono di limitare gli sprechi, in quanto riescono a funzionare in maniera efficiente solo ed esclusivamente quando ne viene fatta richiesta, senza per forza dover tenere acceso lo scaldabagno tutto il giorno, o dover aspettare le ore che l’acqua si sia riscaldata a sufficienza. In questo modo il risparmio energetico è assicurato, come del resto il comfort.

    Gli scaldabagni elettrici istantanei sono considerati delle apparecchiature importantissime soprattutto per coloro i quali non possono installare altri impianti a metano, ma a cui sta a cuore l’ambiente. Infatti, queste macchine funzionano in maniera immediata, limitando i consumi e quindi anche le emissioni. Sono scaldabagni che per la loro struttura, non prevedono l’accumulo d’acqua calda, ma l’aumento di temperatura quando serve.

    Questi scaldabagni presentano generalmente delle dimensioni ridotte, così che possano essere anche posizionati in luoghi abbastanza vicini agli elettrodomestici da servire. Come per esempio sotto il lavello della cucina o vicino da doccia, e dare acqua calda a elevate temperature in pochissimi secondi. Basta solo che l’impianto sia opportunamente collegato alla rete elettrica e di carico. Per approfondimenti consultate casa e clima, dove spiegna in maniera chiara e incisiva i vantaggi degli scaldabagni elettrici istantanei.

    Scaldabagni elettrici vantaggi

    Oggi sono ancora tantissime le famiglie che hanno in casa uno scaldabagno elettrico per la produzione di acqua calda per i sanitari. Come tutti gli elettrodomestici, queste apparecchiature presentano dei vantaggi e degli svantaggi, che devono sempre essere tenuti in considerazione al momento dell’acquisto. Che se ne dica, esistono dei motivi che possono portare a optare per uno scaldabagno elettrico piuttosto che all’installazione di uno a gas.

    Prima di tutto si tratta di un macchinario che non necessita di manutenzioni particolari. L’unica cosa è verificare che al momento dell’acquisto i componenti siano opportunamente trattati per resistere all’acqua anche quella più dura. L’installazione è semplicissima e i modelli di piccole dimensioni possono davvero essere collocati ovunque senza difficoltà. Basta che sia richiesto l’intervento di un professionista specializzato, che effettui il lavoro in maniera corretta, per un impianto efficiente e sicuro. Si tratta solitamente di scaldabagni provvisti persino di un sistema di sicurezza, il cui compito è quello di evitarne il surriscaldamento e quindi la possibilità di pericoli gravi come lo scoppio di un incendio.

    Un altro importante vantaggio degli scaldabagni elettrici, soprattutto per quanto riguarda i modelli istantanei che abbiamo appena visto, grazie alla loro modalità di funzionamento riescono a limitare molto i consumi e anche gli sprechi. Azionandosi e producendo acqua solo ed esclusivamente quando ne viene fatta richiesta. Il flusso dell'acqua calda è anche più stabile, ma ciò che li contraddistingue da un qualsiasi altro impianto di riscaldamento sono i costi d’acquisto notevolmente bassi persino rispetto ai modelli a gas. Questi sono i vantaggi che possano portare a considerare lo scaldacqua elettrico un ottimo elettrodomestico per soddisfare le vostre esigenze domestiche. Prima di acquistarlo bisogna però tenere a mente anche gli svantaggi. Ovviamente se si tratta di uno scaldabagno sprovvisto di moderne tecnologie, come per esempio il timer, o altro, in questi casi i costi purtroppo lievitano.

    In realtà i consumi dello scaldacqua elettrico dipendono moltissimo dall'uso che ne viene fatto. Ad esempio accendendolo facendo attenzione alle fasce orarie a maggior risparmio energetico e scegliendo un modello senza accumulo, magari di tipo istantaneo per la produzione dell’acqua calda si può riuscire ad avere in casa il giusto comfort a costi moderati e senza sprechi. Un ottimo suggerimento per gli scaldabagni elettrici, potrebbe essere utile dotare l’apparecchio di un timer, il cui scopo è quello di consentire la programmazione di accensione e spegnimento del dispositivo, soprattutto nel momento della giornata in cui si sa che è più probabile il bisogno di acqua calda. Magari indicando le fasce orarie in cui è possibile avere un certo risparmio, come la sera o la mattina presto, cioè quando l’elettricità risulta costare meno. In commercio esistono addirittura dei modelli che si azionano proprio nei periodi della giornata in cui il prezzo dell’energia è più basso.

    Funzionamento scaldabagno elettrico

    Lo scaldabagno elettrico è un elettrodomestico oggi realizzato secondo canoni sempre più sofisticati e moderni. Si tratta di una sorta di contenitore di metallo che si può presentare in varie forme, rotondo, rettangolare ecc. Le dimensioni e la capacità possono essere anch’esse differenti, ad esempio ci sono gli scaldabagni da 10 litri, oppure da 15,50, fino a 80 litri, quelli standard.
    Il funzionamento di uno scaldabagno elettrico si differenzia rispetto ad uno a gas. Infatti, i primi presentano all’interno un rivestimento il cui scopo è quello di proteggere i vari componenti dal calcare e ruggine generato con il tempo dall’acqua, in modo che non si venga a formare della ruggine e che il metallo si rovini. Proprio per questo è sempre bene acquistare apparecchiature che siano di qualità, per evitare continui e costosi interventi tecnici.

    Gli altri elementi che vanno a comporre lo scaldabagno elettrico, sono la flangia tenere insieme tutto; la resistenza elettrica, o anche detta serpentina, che cede il suo calore per scaldare l’acqua. Infine il termostato, che consente lo spegnimento della macchina quando l’acqua raggiunge la temperatura; quell’elemento intelligente che permette il distacco di corrente in automatico. In realtà ha un duplice compito, quando ridiscende la temperatura dell’acqua, il termostato chiude un contatto metallico, il quale riesce a fa passare di nuovo l’energia elettrica che alimenta la resistenza, per mantenere la temperatura costante.

    Un altro importantissimo elemento di cui sono dotati gli scaldabagni elettrici moderni, è la valvola di sicurezza. Il suo è un compito di fondamentale importanza per la sicurezza dell’intero impianto nel caso in cui la temperatura dell’acqua dovesse salire in modo incontrollato. Infatti, quando l’apparecchio raggiunge una determinata pressione si apre in automatico per permettere la fuoriuscita di acqua e in questo modo abbassarla, così da evitare pericoli di esplosione. Quindi in sostanza la valvola si aziona nel caso in cui il termostato dovesse danneggiarsi e non interrompere il processo di riscaldamento dell’acqua, continuando ad alimentare la resistenza. I tubi invece, sono necessari per il passaggio dell’acqua e della corrente, e solitamente collocati a parete allo scaldabagno.

    Scaldabagno elettrico economico

    Possiamo affermare che uno dei principali vantaggi di uno scaldabagno elettrico è il costo. Infatti è possibile trovare delle apparecchiature moderne, con tecnologie innovative e anche design all’avanguardia davvero a prezzi incredibili. Questo può essere legato probabilmente alla semplicità di questi elettrodomestici. I quali nonostante riescano a lavorare per darci acqua calda quando la desideriamo, lo fanno in maniera molto pratica, senza grosse difficoltà. I costi di produzione non sono elevati e questo inevitabilmente incide poi sui prezzi finali, oltre al fatto che attualmente in commercio c’è davvero tantissima concorrenza. Nonostante le apparecchiature odierne sembrano essere molto avanti, non solo a livello tecnico e di funzionamento, anche per quanto riguardo lo sfruttamento di fonti di energie rinnovabili. Apparecchiature che necessitano inevitabilmente di materiali costosi che garantiscano l’efficienza della macchina e il raggiungimento di elevate prestazioni, puntando su combustibile naturale. Presentando costi di acquisto maggiori rispetto a un semplice scaldabagno elettrico o a gas.

    Questi ultimi generalmente prodotti in metallo e trattati con antiruggine che garantiscano loro una certa resistenza agli agenti corrosivi dell’acqua, per un prodotto efficiente e duraturo. Basta il collegamento alla corrente e l’accesso alla rete idraulica perché uno scaldabagno possa funzionare correttamente. Non necessita di tubi di scarico fumi o altre particolari apparecchiature che invece sono necessarie in altri tipi d'impianti per il riscaldamento, spesso costose e molto complicate. Quindi se volete un'alternativa economica e semplice per avere sempre acqua calda, e difficoltà per l’installazione di altre costose apparecchiature, allora uno scaldabagno elettrico è di sicuro la soluzione migliore per voi.

     

Mostrando 1 - 10 di 10 articoli
  • Anteprima
    168,00 € Disponibile

    Scaldabagno Fast Evo da 11 kw a GPL. Impianto a gas istantaneo, a camera aperta. Realizzato con accensione ionizzata e tecnologie avanzate, provvista di un display LCD. L'alimentazione a batteria o attraverso cavo. Con regolazione esterna della temperatura. Pannello elettronico per utilizzare lo scaldabagno in maniera più pratica. Rilevatore elettronico...

    168,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    78,00 € Disponibile

    Scaldabagno simat Ariston 50 litri elettrico verticale ad accumulo. Produce acqua calda tramite resistenza, rivestito di materiale anticalcare e isolante, consente di risparmiare energia durante il riscaldamento e previene le perdite di calore. Occupa poco spazio con un design semplice, disponibile in bianco, installabile dove è necessaria acqua calda per...

    78,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    168,00 € Disponibile

    Scaldabagno Fast Evo a metano da 11 kw. Nuovo impianto a gas istantaneo e camera aperta. Realizzato con accensione ionizzata e display LCD, da cui poter gestire e controllare le varie funzioni della macchina. Prevede un'alimentazione a batteria o attraverso cavo elettrico. Con regolazione esterna della temperatura. Design elegante e accattivante, rende...

    168,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    78,00 € Disponibile

    Scaldabagno simat Ariston elettrico ad accumulo 80 litri. Perfetto per produrre acqua calda per i sanitari in tempi rapidi. Design semplice ed elegante, disponibile in colore bianco. Realizzato in acciaio smaltato, la coibentazione prodotta in poliuretano espanso ecologico. Dotato di termostato, termometro per la temperatura e anodo di magnesio, con...

    78,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    166,06 € Disponibile

    Scaldabagno Ariston pro eco da 80 litri verticale ad accumulo. Elettrico con funzione pro eco per garantire efficienza e bassi consumi. Dispositivo dalle prestazioni elevate in totale sicurezza, progettato per segnalare guasti consentendo la visualizzazione del problema sul display posto frontalmente, facilitandone la riparazione. Sistema antigelo e...

    166,06 €
    Disponibile
  • Anteprima
    77,00 € Disponibile

    Scaldabagno elettrico ad accumulo simat Ariston 30 litri. In acciaio smaltato, coibentazione in poliuretano espanso ecologico. Dotato di termostato, lampada spia di funzionamento, termometro per la temperatura e anodo di magnesio per la protezione delle pareti interne. Disponibile in bianco, installabile verticalmente. Apparecchiatura compatta e leggera...

    77,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    135,90 € Disponibile

    Scaldabagno a gas Ferroli Zefiro 11 lt GPL, riscalda l’acqua in breve tempo e la mantiene costante. E' possibile regolarne la potenza e la temperatura in base all'esigenza. La struttura è robusta e resistente. Con dotazione di sicurezza completa. Un eccellente scaldacqua murale istantaneo a gas, con tiraggio naturale, camera aperta. Ideale per interni,...

    135,90 €
    Disponibile
  • Anteprima
    56,00 € Disponibile

    Scaldabagno elettrico simat Ariston da 10 litri sopra lavello ad accumulo. Bello, elegante e compatto perfetto per produrre piccole quantità d’acqua calda sanitaria. Design semplice e gradevole di colore bianco. Occupa pochissimo spazio installabile ovunque è necessario avere acqua calda per sanitari. Provvisto di termostato, termometro e lampada spia di...

    56,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    135,90 € Disponibile

    Scaldabagno a gas Ferroli Zefiro 11 lt metano, installabile all’interno dell’abitazione in maniera facile e veloce. Non servono collegamenti elettrici e per semplificarne l’utilizzo è stato provvisto di comandi e manopole pratiche e intuitive. Si caratterizza per la sua efficienza, riscalda l’acqua in breve tempo mantenendola costante. Con dotazione di...

    135,90 €
    Disponibile
  • Anteprima
    59,45 € Disponibile

    Scaldabagno elettrico simat Ariston da 10 litri sottolavello ad accumulo. In acciaio smaltato, ideale per essere collocato nella vostra cucina. Produce acqua calda in tempi rapidi, quasi istantanea grazie alle dimensioni e alla ridotta capacità. Garantendo prestazioni elevate e bassi consumi, limitando così sprechi inutili di energia. Provvisto di...

    59,45 €
    Disponibile
Mostrando 1 - 10 di 10 articoli