Rubinetteria

Ultime recensioni

Per Roberto P. (Nichelino, Italy) il 20 Lug. 2017 :

(5/5) 

Per Giovanni A. (Grottole, Italy) il 04 Lug. 2017 :

(5/5) 

Per Giuseppe C. (Castelnovo nè Monti, Italy) il 04 Lug. 2017 :

(5/5) 

Per Maria C. (Vignola, Italy) il 22 Giu. 2017 :

(5/5) 

Per Giulio L. (Desio, Italy) il 13 Giu. 2017 :

(5/5) 

Rubinetteria

Rubinetto come funziona.

Il rubinetto è un accessorio presente praticamente ovunque, strumento che noi utilizziamo costantemente e in maniera del tutto automatica senza pensare ai meccanismi e al funzionamento che stanno dietro alla semplice apertura di un comune rubinetto. Si tratta di un vero e proprio regolatore con cui si determina l’afflus...

Più

Rubinetto come funziona.

Il rubinetto è un accessorio presente praticamente ovunque, strumento che noi utilizziamo costantemente e in maniera del tutto automatica senza pensare ai meccanismi e al funzionamento che stanno dietro alla semplice apertura di un comune rubinetto. Si tratta di un vero e proprio regolatore con cui si determina l’afflusso di un liquido, generalmente acqua, anche se i rubinetti sono oggetti utilizzati in tantissimi altri settori. Come per esempio in enologia, per i travasi del vino. I meccanismi di funzionamento sono identici.

I rubinetti consentono il passaggio del fluido che attraversa un tubo o serbatoio, in questo ultimo caso però si parla di valvola. Possiamo dunque distinguere diversi tipi tra rubinetti e valvole, come ad esempio, rubinetto maschio, a vitone, a spillo. Il miscelatore a monocomando, che permette di controllare con una sola mano il flusso oltre che la temperatura dell’acqua. Quello termostatico, per lo più rubinetti utilizzati per le docce, ma installabili anche per vasca e lavabo. La loro caratteristica risulta essere quella di avere un termostato con cui è possibile regolare e mantenere stabile la temperatura che riteniamo ideale. Rubinetti a colonna; verticali; orizzontali; multicomando; monocomando, consente di controllare separatamente il flusso dell’acqua calda da quello dell’acqua fredda. Ognuno di questi presenta una propria specifica funzione. Come per esempio i primi generalmente installati nei lavelli di bagni e cucine, dove il flusso d'acqua arriva dal basso, con attacchi vari, fissati attraverso una ghiera filettata.

Le manopole dei rubinetti servono per azionare una guarnizione responsabile della chiusura o apertura della tubatura, consentendo così il passaggio dell’acqua. Nel caso dei rubinetti monocomando invece, la miscelazione dell’acqua fredda e calda avviene attraverso una specifica guarnizione realizzata in ceramica.

Oggi esiste davvero un'ampia scelta per quanto riguarda l’acquisto e l’installazione dei rubinetti, non solo dal punto di vista strutturale, ma anche per il design. Soluzioni tra le più varie, per garantire la scelta che si adatta meglio allo stile della vostra casa. Coloniali, classici, a cubo, a sfera, con variegate rifiniture, in argento, ottone o cromo, oggi disponibili persino rubinetti colorati.

Miscelatore termostatico.

Il miscelatore è uno strumento che ha la funzione importante di miscelare due o più sostanze, anche in questo caso utilizzati in una grande varietà di settori tra i più vari, con lo stesso identico scopo. Come avviene per i miscelatori del motore di una macchina. Esso presente anche nei comuni rubinetti per bagno e cucina, formato da due diversi rubinetti. Quello dell'acqua calda e fredda ricompresi in un unico corpo, con cui è possibile regolare il flusso e soprattutto la temperatura. I miscelatori in commercio sono molti e di differente tipologia, sia per lavabo, bidè, doccia e persino per vasca. Oggi particolare successo sta avendo il miscelatore termostatico progettato per facilitare la miscelazione dell’acqua, grazie alla presenta di un termostato. Parte essenziale soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo della doccia, in modo da renderlo più agevole senza rischiare scottature o continui interventi per la regolazione manuale dell’acqua. Un modo sicuramente più semplice e comodo per raggiungere un comfort migliore anche sotto la doccia. Mantenendo sempre costante la temperatura dell’acqua da noi scelta, persino anche nel caso in cui vengano azionati altri rubinetti in casa. Il miscelatore termostatico, garantisce una perfetta miscela in tempi molto rapidi.

Interrompendo il flusso nel caso in cui si verifichi una riduzione dell’acqua fredda, che provocherebbe un getto esclusivamente caldo, con la possibilità di essere addirittura ustionati.

I vantaggi di questo strumento sono incredibili, oltre alla comodità, anche l’economicità, ideale per la vostra stessa sicurezza, soprattutto quando si tratta di bambini piccoli. Con un miscelatore termostatico, è impossibile che si verifichi un aumento improvviso della temperatura dell’acqua o la situazione inversa. Persino la superfice esterna è realizzata in modo tale da evitare che si raggiunga una temperatura elevata percettibile al tatto. L’interruzione manuale del flusso inoltre, con la successiva riattivazione, non determina lunghe attese, in quanto i migliori miscelatori garantiscono una temperatura dell’acqua identica a quella indicata prima della chiusura.

Un altro importante aspetti nell’applicazione di un miscelatore termostatico è il risparmio che può garantire, sia in termini di energia che di sprechi d’acqua. In quanto evita le lunghissime attese per il raggiungimento della temperatura desiderata.

Rubinetto miscelatore a risparmio energetico.

I rubinetti risultano essere meccanismi presenti ovunque e anche in questo campo si sono fatti davvero passi da gigante. Grazie alle tecnologie sempre più evolute e rivoluzionarie, che hanno permesso di creare strumentazioni sofisticate per un ampio risparmio in termini energetici e di conseguenza di costi. Evitando inutili sprechi di acqua, oggi risorsa sempre più importante.

I miscelatori sono stati progettati per rispondere non solo alle esigenze di comodità e funzionalità, con particolare attenzione a preservare il consumo e lo spreco di acqua persino sotto la doccia. Per questo oggi è possibile optare per miscelatori a risparmio energetico e idrico. Equivale a minore consumo di acqua ed energia. Strumenti ormai considerati ecologici, sempre più attenti all’ambiente e non solo al design.

La dispersione di acqua nelle abitazioni è una situazione anche troppo comune, dovuta soprattutto a tubature vecchie e strumentazioni non adeguate, da cui poi deriva lo spreco. Problema causato anche dalle errate abitudini oltre che da sanitari inadeguati, con un conseguente spreco e soprattutto danno economico.

La soluzione esiste per poter ridurre lo spreco di acqua. Basta scegliere bene la rubinetteria di bagno e cucina intervenendo soprattutto sulla portata e persino sulla temperatura, però anche correggere le proprie abitudini può essere un importante vantaggio. Infatti, proprio il raggiungimento della temperatura è uno delle principali cause che provocano la dispersione di acqua in quantità maggiori. Dunque la scelta di una rubinetteria moderna e adeguata risulta essere una delle alternative migliori.
I miscelatori a risparmio energetico e idrico, oggi disponibili sono di due tipi, quelli termostatici e i miscelatori con regolatori di portata.

Eventualmente per un intervento più pratico ed economico basta applicare un semplice rompigetto per i rubinetti. Filtri che vengono inseriti proprio all’interno dello stesso rubinetto, in modo da avere un flusso d’acqua mista ad aria. Il risultato è un lavaggio comunque ottimale e il medesimo in termini di efficienza, conosciuti anche come miscelatori areati.
Per quanto riguarda i regolatori di portata, presentano manopole con due regolazioni, la prima con un flusso ridotto, mentre la seconda presenta una resistenza che bisogna volontariamente superare per avere un getto maggiore. Questo garantisce una migliore gestione dell’acqua evitando così inutili sprechi.

I miscelatori ecologici sono strumenti prodotti ormai da moltissime aziende specializzate proprio in rubinetteria, che cercano in maniera innovativa e moderna di rispondere a tutte le esigenze del cliente, con particolare riguardo all’ambiente.

Scegliere il rubinetto giusto

Molti sono della convinzione che il risparmio dell’acqua e di energia siano legati soprattutto alle nostre cattive abitudini. Sicuramente questo rappresenta una delle cose che più incide sul consumo complessivo, ma non è l’unico elemento da tenere in considerazione. Infatti, la scelta di un tipo di rubinetto rispetto a un altro è sempre da tenere in considerazione per coloro che cercano un minimo di risparmio non solo dal punto di vista energetico, come già accennato precedentemente. Il consiglio generale, oltre a evitare di tenere il rubinetto aperto anche quando l’acqua non si utilizza, è quello di effettuare controlli periodici dei tubi e di rubinetti. In questo modo è possibile verificare la presenza di perdite, si stima possa consentire un consumo idrico assai inferiore, persino fino al 20%.

Oggi senza rinunciare al comfort è dunque possibile avere la rubinetteria dei vostri sogni con un grande risparmio. Chiaramente la decisione dipende molto da gusti personali e risulta essere sempre piuttosto complicata. Soprattutto per l’ampia scelta in questo particolare settore, che propone modelli sempre nuovi e moderni che suscitano abbastanza interesse. Ricordate però che un rubinetto può sempre fare la differenza. L’estetica è una parte rilevante nella scelta, ma optare per avere il meglio deve essere una vostra priorità. Per consentire di risparmiare facendo un investimento che vi garantisca di ridurre gli sprechi e ovviamente le spese.

Tutte le soluzioni migliori sono sicuramente i rubinetti ecologici. Sistemi intelligenti che vi regalano grandi soddisfazioni e soprattutto un risparmio economico da non sottovalutare. Proprio come i miscelatori termostatici, sono quelli che attualmente stanno avendo davvero un grande successo, oltre che quelli con aeratore, che riducono il flusso senza per questo limitarne il comfort.

I materiali sono un altro aspetto che deve essere tenuto in considerazione, realizzati con cromature in ottone, in modo che siano facili da pulire ma soprattutto duraturi nel tempo. Esiste comunque una vasta scelta per quanto riguarda finiture diverse, come ad esempio dal vetro fino al rame.

Meno

Rubinetteria Ci sono 42 prodotti.

Sotto-categorie

  • Rubinetteria cucina

    Rubinetteria cucina

    Il rubinetto rappresenta un elemento importantissimo per noi, presente rispettivamente in bagno e cucina. Oggi più che parlare di rubinetti si assiste alla loro effettiva sostituzione con i così detti miscelatori. La differenza essenziale è che il primo risulta provvisto di due differenti manopole che richiedono la regolazione del flusso in maniera manuale. Questo si traduce in maggiore spreco di acqua ed energia dovuta all’attesa necessaria perché il getto raggiunga la temperatura desiderata. Nel miscelatore invece, questo procedimento avviene in automatici in base all’azione di una sola manopola, garantendo acqua calda in tempi rapidissimi.

    Dopo aver fatto questa breve ed essenziale distinzione, per acquistare un miscelatore adatto alle vostre esigenze è importante anche sapere che esistono delle differenze tra i rubinetti da cucina e quelli solitamente installati nei bagni. Questo dipende principalmente dal fatto che l’utilizzo che se ne fa è anche molto differente. Prima di tutto, in cucina solitamente parliamo di lavello, dove l’attività principale è quella del lavaggio di piatti e pentole, che avendo un certo volume richiedono inevitabilmente di più spazio. Di conseguenza è necessario montare un rubinetto o miscelatore che abbia un tubo più alto. In modo che gli utensili da cucina possono essere tranquillamente lavati senza intralci di alcun genere, inoltre anche il lavello è generalmente più grande, per la stessa identica ragione. Nei bagni invece, la situazione è molto diversa, il lavabo può essere anche più piccolo e il miscelatore non necessariamente avere dimensioni grandi come quelle della cucina. Inoltre, la rubinetteria utilizzata per il lavandino e la doccia necessitano di raggiungere una ottimale temperatura in tempi più rapidi. Dunque proprio in bagno è utili l’installazione di un miscelatore moderno. Soprattutto un meccanismo che mantenga la temperatura dell’acqua costante, in particolare quando si fa la doccia.

    A livello di funzionamento non vi è differenza tra un rubinetto da cucina e quello solitamente installato in bagno. L’unica vera distinzione riguarda la grandezza e il design. La scelta riguarda dunque lo stile e i materiali utilizzati per la realizzazione, che incidono sul prezzo di costo di un rubinetto da cucina piuttosto che un altro, soprattutto in termini di resistenza e durata.

    Miscelatore da cucina

    I rubinetti o miscelatori hanno tutti una sola funzione, quella di regolare il flusso dell’acqua per consentire di soddisfare le nostre esigenze personali e dell’intera famiglia. Oggi particolare attenzione viene data soprattutto alla necessità di progettare rubinetti che consentano di limitare non solo gli sprechi di energia, infatti, questo strumento nel tempo si è notevolmente modificato, migliorando sia meccanicamente che esteticamente.

    Le prime invenzioni risalgono addirittura all’antica Grecia e ovviamente alla nostra amata Roma, patria dell’idraulica. Solitamente i rubinetti classici sono composti da un tubo centrale e due manopole laterali, rispettivamente per l’acqua calda e fredda. In questo caso la miscelazione avviene azionando entrambi, questo però inevitabilmente ha lo svantaggio di sprecare acqua, in quanto la miscelazione richiede del tempo.

    Da qui la tecnologia ha dato la possibilità di ridurre al minimo gli sprechi attraverso i noti miscelatori termostatici, che garantiscono acqua miscelata senza attese, adattabili sia per bagni che per cucine. L’obbiettivo principale è ovviamente la funzionalità di un qualsiasi rubinetto, in relazione soprattutto alla comodità di utilizzo.

    Persino per le cucine la scelta dei miscelatori è davvero vastissima. Solitamente quelli più richiesti sono in ottone, formati da un tubo allungato e una sola manopola con cui si regola l’acqua in base alle proprie esigenze. Posizionando a destra la leva dell’acqua la temperatura risulterà bassa, quindi fredda, mentre dalla parte opposta il getto sarà caldo, con una miscelazione tiepida al centro. Poi esistono miscelatori che si distinguono soprattutto per design, oltre che per i materiali usati al fine della realizzazione.

    La scelta di un miscelatore da cucina dipende anche molto dallo stile di arredamento, moderno o retro, e da qui è possibile optare per quello che meglio si addice all’arredo e alle preferenze personali.


    Rubinetto da cucina con doccetta estraibile.

    I rubinetti da cucina hanno un importante ruolo, e per questo devono rispettare determinati standard. Le dimensioni prima di tutto, funzionali ad esempio a lavare piatti e padelle, oppure a riempire i pentoloni d’acqua o bottiglie e tanto altro, tutte attività che richiedono spazio. Per questo solitamente i miscelatori da cucina presentano un tubo abbastanza alto per svolgere tutte queste funzioni.

    Oggi poi sono stati introdotti nel mercato una grande varietà di rubinetti da cucina estraibili. Sono dei veri e propri miscelatori strutturati in modo che il tubo possa essere facilmente staccabile dal corpo e raggiungere ogni punto che si desidera, facilitando il lavaggio. Si tratta di rubinetto da cucina con doccetta estraibile. Questo tipo di miscelatore ha due vantaggi che fanno davvero una grande differenza rispetto ai miscelatori classici. Il primo può essere garantire un risparmio d’acqua non indifferenze che si traduce inevitabilmente in minori spese. Inoltre, l’unione tra il miscelatore e il getto ad aria possono fare una grande differenza, in quanto il getto d’acqua misto ad aria garantisce minore fuoriuscita di acqua. Per questo si parla di miscelatori a risparmio energetico e idrico. Disponibili di due differenti tipi, quelli termostatici e i miscelatori con regolatori di portata. Poi è possibile applicare ai miscelatori da cucina anche dei semplici rompigetto, un ulteriore modo per controllare il consumo dell’acqua riducendone lo spreco.

    Il miscelatore è l’elemento principale all’interno di una cucina, lo strumento che assume dunque una certa importanza non solo in termini di efficienza, persino per esigenze estetiche. Modelli con strutture diverse per ambienti altrettanti differenti. Dai rubinetti più semplici fino ai miscelatori moderni e sofisticati, tra cui vengono ricompresi anche quelli da cucina con doccetta estraibile.

    Costi miscelatori da cucina

    Dovete cambiare i vostri rubinetti in cucina e volete un'idea per fare la scelta migliore? Sicuramente oggi in commercio è possibile scegliere tra una grande varietà di miscelatori di ogni genere e dimensione. Particolare successo attualmente hanno i miscelatori da cucina a parete, che si distinguono soprattutto per l’eleganza e lo stile davvero unico per la vostra cucina.

    In questo caso è possibile optare o per un rubinetto a due fori o a tre, in base alle esigenze strutturali. Progettati per essere utilizzati con un unico corpo incassato proprio alla parete in modo da rendere il lavandino più pulito e ordinato. Questi modelli a parete sono in genere scelti soprattutto per l’arredo del bagno, ma molti coloro scelgono uno stile davvero unico anche per la cucina.

    I miscelatori da cucina a parete possono anche avere diverse lunghezze, tutto dipende sempre dalle proprie esigenze personali oltre che strutturali. Tutto questo si unisce alla necessità di rispondere in maniera seria e incisiva alle richieste di risparmio oltre che di comodità.

    Nei miscelatori si trovano modelli base, che chiaramente presentano costi più bassi, fino ai rubinetti moderni e tecnologici. La differenza è che i primi sono semplici e lineari, mentre i secondi seguono stili anche molto particolari, in linea con le moderne tendenze.

    Spesso il miscelatore, possiede una certa importanza anche in termini di arredamento, divenendo parte integrante della casa. Dando omogeneità ed eleganza al locale. Dunque il design risulta essere un aspetto rilevante che incide sul prezzo finale di un miscelatore, più esso è sofisticato e particolare, maggiore sarà il suo costo, ancora di più se si unisce alla comodità. Un particolare che apparentemente non sembra essenziale, ma in realtà rappresenta un elemento di assoluta rilevanza.

    I costi dei miscelatori da cucina come abbiamo già accennato dipendono non solo dalla marca e dai materiali impiegati, ma c’è un'altra parte altrettanto importante. Si tratta della la cartuccia interna, quella più resistente ed efficiente è in ceramica che si differisce da quella in plastica. In questo ultimo caso il miscelatore avrà un costo inferiore, anche la qualità sarà più scadente. Però è sempre possibile effettuare la sostituzione e avere maggiore garanzia di durata e funzionamento. Inoltre, si stanno diffondendo cartucce green, realizzate per rispondere alle esigenze di risparmio energetico e di riduzione degli sprechi.

  • Rubinetteria lavabo

    Rubinetteria lavabo

    I rubinetti sono utensili molto antichi, addirittura risalenti all’antica Grecia. La loro funzione rimane sempre la stessa, la differenza sostanziale riguarda la capacità di miscelare in maniera ottimale l’acqua fredda e calda, oltre che il design più moderno e sofisticato.

    In particolare rispetto alla rubinetteria lavabo, o più semplicemente i miscelatori da bagno, è chiaro che si tratta di accessori molto simili ai vecchi rubinetti. Tranne che per la struttura progettata al fine d'intonarsi con lo stile e l’arredo tipico delle case moderne. Sicuramente più funzionale e soprattutto ecologico, grazie alle nuove invenzioni adattate a questi esclusivi miscelatori. Proprio per raggiungere gli obbiettivi di risparmio non solo energetico bensì idrico. Sempre più volti a una prospettiva futura attenta all’ambiente e al pianeta, al fine di limitare gli sprechi d'acqua, preservando una risorsa di vitale importanza.

    Come per i miscelatori da cucina, anche la rubinetteria lavabo o semplicemente per il bagno, la scelta è davvero ampia, dallo stile più semplice a veri e propri pezzi di arredamento. Realizzati con materiali di ogni tipo per rispondere alle esigenze del cliente in maniera esaustiva, con la possibilità di acquistare pezzi davvero unici per il vostro bagno. Basta avere le idee chiare e soprattutto le dimensioni giuste.

    La rubinetteria lavabo per bagno è solitamente caratterizzata da un unico corpo con un tubo corto vicina al lavandino, quindi non si tratta di un vero e proprio tubo. Il funzionamento dipende da una leva che consente di azionare il getto e miscelarlo, oltre che bloccarne la fuoriuscita.

    La scelta in questo caso è condizionata da diversi fattori. Sicuramente non avrete bisogno di tantissimo spazio, visto che il lavabo viene per lo più utilizzato per lavare faccia e denti. Risulta essere sempre meglio avere un certo margine per garantire la comodità che serve, anche in bagno. Questo significa evitare di acquistare dei rubinetti per lavabo troppo corti o bassi.

    In questo caso specifico i rubinetti monoblocco sono in assoluto quelli più utilizzati, soprattutto nelle abitazioni moderne, per ragioni di praticità oltre che di estetica. Caratterizzati da un solo foro, anche se sono disponibili rubinetti adattabili a ogni tipo di struttura.

    Miscelatore lavabo canna lunga.

    Come accennato i rubinetti per il bagno si avvicinano come struttura a quelli tradizionali, in realtà non è sempre detto che debbano avere il tubo corto, tutto dipende dal proprio gusto estetico oltre che dalla loro funzionalità. In commercio esistono anche modelli di miscelatore lavabo con canna lunga. Oltre a essere molto belli da vedere sono anche ecologici, soprattutto anti spreco ed ergonomici.

    Attualmente sono ancora disponibili i miscelatori composti da manopole separate rispettivamente per acqua fredda e calda. In generale quelli maggiormente richiesti sono per lo più i monocomando. I moderni possono avere forme molto diverse, dalle classiche alle più articolate, con particolare attenzione alle sensazioni tattili sorprendentemente piacevoli, anche grazie ai materiali utilizzati.
    Gli accorgimenti tecnici oltretutto sono necessari per garantire modelli unici, addirittura alcuni oggi realizzati completamente in silicone e di vari colori, in aggiunta a importanti particolari, che possono davvero fare la differenza. Molto richiesto è il miscelatore lavabo canna lunga, la differenza sta proprio nel tubo, il quale presenta un collo allungato, che attribuisce al rubinetto uno stile più elegante e raffinato. Solitamente la manopola è unica e l’acqua viene miscelata con un unico regolatore.

    La cosa più importante di un qualsiasi rubinetto è ovviamente la praticità, in questo caso adatta soprattutto per un bacino meno profondo. Come in molti altri tipi di miscelatori moderni, l’elemento principale è quello di essere strutturati al fine di ridurre i consumi, in modo da evitare gli sprechi. Per questo i nuovi miscelatori sono particolarmente attenti e rispettosi dell’ambiente. Realizzati in modo da limitare il flusso d’acqua già nella posizione di apertura, consentendo di risparmiare persino fino a 4/5 litri al minuto. Con l’ausilio di aeratori, speciali dispositivi a valvola che possono essere posizionati alla bocca del rubinetto. La cui funzione è proprio quella di ridurre la quantità del getto, miscelando l’acqua con l’aria, con la possibilità di aumentare la sua portata.
    I miscelatori lavabo a canna lunga, rappresentano una delle categorie al top nel settore per svariati ovvi motivi. Sia per la comodità di utilizzo che per il design accattivante che rende questo rubinetto uno dei più amati e richiesti.

    Rubinetti per bagno

    Oggi ormai l’estetica rappresenta uno dei principali elementi che vengono tenuti in considerazione, dalla scelta dell’arredamento fino ai rubinetti per il bagno. Ogni singolo pezzo integrato in una visione più ampia, solitamente per realizzare uno stile moderno ed elegante. In commercio esistono comunque tantissimi tipi di rubinetti adattabili davvero a ogni stile e ambiente, anche quelli più semplici e lineari. Tutto dipende da quanto si è disposti a spendere e dai propri gusti personali oltre che alla funzionalità.

    In genera quando si decide di effettuare dei lavori o ristrutturare il bagno la preoccupazione principale verte per lo più sulla scelta dei sanitari e sul rivestimento del bagno. In realtà sarebbe altrettanto importante per avere un bagno di classe, focalizzarsi anche sugli aspetti apparentemente irrilevanti, quelli si che possono fare la differenza, proprio come la scelta dei rubinetti.
    Per ricreare un ambiente unico che rispecchi i propri gusti e necessità. Solitamente per il bagno i passi da fare sono rispettivamente la disposizione dei pezzi, per poi passare ai materiali per pavimenti e rivestimenti. Infine, i sanitari, per ultimo viene lasciata la scelta dei miscelatori. La scelta in realtà dovrebbe però essere effettuata più che altro nella fase preliminare dei lavori. Solo così è possibile definire l'impianto idraulico adatto. Ad esempio per quanto riguarda il lavandino del bagni è possibile optare per un rubinetto a parete; oppure a incassato; da appoggio. Con ampia scelta anche per quanto riguarda l’altezza e lunghezza disponibili in varie misure. Addirittura con o senza miscelatore, anche se il consiglio è quello d'installarlo, visti i vantaggi. Nel caso in cui si decida per un rubinetto monoblocco per lavabo, è possibile installarne uno a bocca alta; oppure girevole. Addirittura oggi si vede spesso una soluzione molto particolare e moderna, con bocca e leva del miscelatore disposti in verticale.

    Prima di cominciare la cosa importante è decidere per un unico stile del bagno poiché renderà il risultato finale assolutamente più omogeneo. La seconda cosa da tenere ben presente sono gli spazi a disposizione e la collocazione dei sanitari, perché da questo può dipendere il risultato finale. Il rischio di una scelta sbagliata è quella di non sentirsi a proprio agio e avere la sensazione che l’insieme non abbia dato l’effetto sperato.

    Miscelatore per lavabo da appoggio

    I rubinetti sono strumenti molto importanti in una qualsiasi abitazione, rappresentano i principali fornitori di acqua in casa. Questo significa che scegliere quello migliore dal punto di vista tecnico oltre che stilistico diventa una delle priorità, soprattutto se si vuole risparmiare sui consumi e limitare gli sprechi. In questo caso le soluzioni sono moltissime. Modelli progettati proprio al fine di ridurre il getto e garantire un consumo minimo di acqua. Maggiormente attenti all’ambiente, preservando una risorsa ogni giorno sempre più importante.

    In secondo luogo, il design, elemento che spesso e volentieri viene messo in primo piano, per cui molti spendono tantissimo denaro per avere veri e propri pezzi di arredamento. Sicuramente, lo stile è importante e sentirsi a proprio agio in bagno conta, ancora di più se si vuole far colpo sui propri ospiti. Per questo motivo spesso la scelta dei rubinetti e dei sanitari è dettata soprattutto da una questione di design più che di praticità.

    Oggi particolare successo sta avendo il lavabo da appoggio. Si tratta di veri e propri lavandini per il bagno che vanno appoggiati su una colonna, top oppure mobile. Le dimensioni possono essere di tipo standard o raggiungere grandezze elevate. Le forme possono essere di vario genere, ad esempio da appoggio ovali, rotondi, a forma di fiore, di mano, di conchiglia, bianchi, neri, colorati. In vetro, trasparenti, a seconda dei materiali. Chiaramente per chi sceglie questo tipo di lavabo deve anche installare e adattare un miscelatore per lavabo da appoggio adatto. Il vantaggio di questo lavabo è che può essere affiancato a diversi stili di rubinetteria, creando dei perfetti contrasti di stile.

    La cosa da tenere presente è che le dimensioni del rubinetto contano, soprattutto in questo caso. La scelta deve essere fatta in funzione dell’altezza della bacinella. In generale l’estremità da cui esce il getto deve essere necessariamente più in alto, a differenza della collocazione di un miscelatore per un lavabo a incastro.

  • Rubinetteria bidet

    Rubinetteria bidet

    I sanitari del bagno assumono sempre una certa importanza in casa, associati ovviamente alla loro rubinetteria, che per alcuni assume molta più rilevanza. Componente essenziale non solo in termini funzionali ma soprattutto estetici. Soffermandoci sul bidet, esso come il lavabo, la doccia e vasca, in genere ne segue lo stile e il design, divenendo anch’esso parte integrante dell’arredo nel bagno. Di derivazione francese, si tratta di un apparecchio sanitario specifico per l’igiene intima, diventato da tempo strumento fondamentale della nostra vita quotidiana. Infatti, a differenza di altri paesi Europei, in Italia il bidet è presente ovunque, in ogni albergo, spesso anche nei ristoranti ma soprattutto in tutte le abitazioni. Facendo ormai parte della nostra stessa cultura, il bidet necessita altrettanta attenzione da arredatori e designer che si occupano di questo settore.

    Questo apparecchio deve dunque presentare certe caratteristiche, ma anche in questo caso la scelta è molto ampia. Le proposte del mercato sono varie, anche se il campo si restringe prevalentemente su due tipi di modelli. Quello che siamo abituati a vedere, con un unico corpo avente la base poggiata al pavimento o quelli sospesi. Per quanto riguarda invece la rubinetteria, persino in questo caso è tutta questione di praticità, efficienza oltre che di design. Come già sappiamo in genere la rubinetteria bagno comprende quelli per il lavabo, per il bidet e i rubinetti per la doccia o vasca. Per chi non lo sapesse per quanto riguarda il lavabo e il bidet, si tratta della stessa tipologia. Le caratteristiche sono le stesse e anche in questo caso il risparmio idrico ed energetico diventa un aspetto sempre più rilevanti. Infatti, anche per il bidet, la realizzazione della rubinetteria specifica per questo tipo di apparecchio, è pensata per garantire determinati standard, nonostante rispetto agli altri sanitari sia quello comunque meno utilizzato in bagno.

    La rubinetteria bidet prevede la possibilità d'installare un miscelatore bagno monocomando in modo da poter controllare insieme sia la temperatura che il flusso dell’acqua. In alternativa si può optare per un bicomando, con cui si controlla il flusso dell’acqua calda e fredda separatamente. Infatti, in questo caso c’è un corpo centrale e le due leve poste lateralmente, che ne permette la regolazione.
    I prezzi anche nel caso della rubinetteria bidet sono legati soprattutto ai materiali con cui i miscelatori vengono realizzati che si unisce al design e ovviamente alla marca più o meno conosciuta.


    Miscelatore bidet

    Spesso nella realizzazione di un bagno si tende a dare un po’ per scontato particolari che possono fare la differenza. Ad esempio la maneggevolezza che un qualsiasi rubinetto deve possedere, oppure la sua capacità di poter risparmiare energia limitando gli sprechi. Però per chi spende molto denaro al fine di creare un bagno super fashion ed elegante, poco bada a queste cose. Particolare attenzione invece viene data all’estetica.

    Siamo d’accordo che il design conta, ma sono i particolari che fanno la differenza, che sia un bagno, cucina o altri ambienti della vostra casa. Oggi si va sempre di più verso un futuro ecosostenibile, e sembra proprio che anche in questo particolare settore le cose stiano andando in questa direzione. Grazie alla realizzazione di nuovissimi modelli di rubinetteria sempre più tecnologici e sofisticati, capaci davvero di poter risparmiare l’acqua garantendo lo stesso identico comfort. Avere l’acqua perfettamente miscelata in tempi rapidi con minor flusso.

    I miscelatori bidet, un rubinetto che deve fare anch’esso il suo compito, per questo essere maneggevole adattandosi anche all’arredo del bagno. I materiali possono essere diversi, come il rame, l’acciaio, l’ottone, addirittura cristallo e bronzo. Oggi poi particolare successo stanno avendo i miscelatori in materiali plastici, che sembrano avere altrettanti vantaggi, non solo in termini di stile ma anche di durata. Disponibili in tantissime colorazioni e con poco da invidiare al metallo, sia in merito alle tubature, infatti, si tratta di materiale molto diffuso nel settore idraulico.

    Oltre a essere durevole risulta anche molto leggero e soprattutto economico. Da non dimenticare una cosa altrettanto importante per il bidet, come per la doccia, l’installazione di un miscelatore risulta essere sempre la scelta più ovvia. Questo vi permetterà di trovare rapidamente e con precisione temperatura ideale dell'acqua. Si traduce in meno spreco di acqua ed energia.

    Rubinetti bagno per bidet.

    Gli oggetti che fanno parte dell’arredo di casa sono molti, scelti spesso seguendo determinati criteri come ad esempio la forma o lo stile, che risultano essere comunque importanti, ma in alcuni casi superflui. L’idea è che per ogni cosa debba essere il giusto compromesso di vari e importantissimi elementi. Ad esempio per il divano deve essere si il design, ma anche e soprattutto resistenza e comodità, la stessa cosa vale per la camera da letto, armadi oppure per la cucina, funzionale e ben organizzata. Lo stesso vale per la rubinetteria bagno, oggi in commercio è possibile trovare vastissima scelta, non solo per quanto riguarda i materiali, persino gli stili e i modelli tra i più vari. Il fine è quello di rispondere alle esigenze dei clienti proponendo alternative diverse, dalle classiche a quelle più particolari e moderne.

    Per essere chiari, il termine rubinetteria comprende ogni apparato che permette di usufruire di acqua a sufficienza per soddisfare le proprie esigenze personali nella nostra abitazione. Oggi è dunque possibile trovare miscelatori per lavabo, bidet, ma anche per doccia e vasca, che più si adattano alle esigenze personali. Strumenti che permettono in maniera facile e veloce di regolare la temperatura e il flusso di uscita dell’acqua.

    I rubinetti bagno per bidet devono ovviamente essere collegati all’impianto idrico. Componenti adatti a consentire un uso continuato e quotidiano dell’acqua fredda e calda. Proprio per questo necessitano di materiali abbastanza resistenti contro le proprietà corrosive dell’acqua. Molti sostengono che i migliori siano i miscelatori in acciaio inox. Sicuramente sono quelli con maggiori garanzie. Oggi però il metallo è affiancato anche dall’ingresso nel mercato di materiali altrettanto resistenti, come la plastica.

    Il materiale di realizzazione, anche se si tratta di rubinetti bagno per bidet, è un aspetto che si affianca ad molti altri elementi. Come ad esempio la funzionalità, essa richiama inevitabilmente la compatibilità non solo strutturale ma anche estetica del vostro bagno. In secondo luogo, il design e chiaramente anche il prezzo finale, che dipende pure dalle caratteristiche tecniche del rubinetto e dalla sua capacità di limitare sprechi idrici ed energetici.

    Miscelatore bidet a cascata.

    Come abbiamo accennato, la rubinetteria comprende un'ampia scelta di modelli, spaziando dal design più semplice e tradizionale fino a miscelatori moderni e super sofisticati. In questa categoria vengono ricompresi i miscelatori bidet a cascata, che per alcuni potrebbero essere considerati poco funzionali, ma esteticamente piacevoli ed eleganti. Questo è il dilemma che spesso si ripete in molti casi quando si tratta di scegliere la rubinetteria soprattutto per il bagno. In cui la parola d’ordine dovrebbe essere comodità e praticità oltre che stile.

    Il miscelatore a cascata è la novità che sta facendo davvero un grande successo, soprattutto per l’immagine suggestiva che da quando l’acqua scorre, proprio come una cascata. La bocca non è tubolare, ma aperta lasciando scorrere l'acqua a vista. Un immagine talmente suggestiva che ha permesso a questo rubinetto di diventare di grande tendenza. Scelto soprattutto per docce, vasche e lavabo per bagno, ma ovviamente disponibile anche per bidet e cucina. Presenti in vari materiali, forme e dimensioni. Addirittura alcuni modelli affiancati da luci durante la discesa dell’acqua. Funzionali non solo dal punto di vista estetico. Progettati per abbinare la temperatura dell’acqua al colore. Infatti, generalmente, il rosso che lampeggia indica che si sono superati i 50°, il blu invece assicura che l’acqua è fredda.

    Sicuramente con un miscelatore bidet a cascata, l’effetto scenico sarà assicurato, dando un tocco di originalità al bagno oppure alla vostra cucina. Una tipologia di rubinetti fuori dal comune, oltretutto non necessitano neanche di un attacco alla presa elettrica. Belli ma anche sicuri. Però meno attenti al risparmio idrico ed energetico, visto la quantità ad acqua che richiedono per garantire l’effetto a cascata. Con l’impossibilità d'inserire dei rompi getto, che rischierebbero di compromettere l’effetto, oltre che spruzzare l’acqua ovunque.

    Per questo il consiglio è quello di considerare vari aspetti prima di acquistare la rubinetteria del vostro bagno. Il design è importante, ma ci sono anche elementi che non possono essere di sicuro sottovalutati per la garanzia di durata e funzionalità del vostro bagno.

  • Rubinetteria doccia

    Rubinetteria doccia

    Il bagno è un luogo molto più importante di quanto si pensi, in cui ci ritroviamo a passare diverso tempo. Proprio per questo è importante che sia sufficientemente funzionale, comodo e soprattutto confortevole per noi. L’arredamento del bagno deve infatti essere fatto con cura persino dei minimi particolari, compresa la scelta della rubinetteria oltre che alla collocazione dei mobili e porta asciugamani. Tutto questo richiede una certa attenzione. I costi chiaramente variano in base a una serie di fattori che inevitabilmente incidono sulla realizzazione di un tipo di bagno. Molto dipende dal design, dalla marca, in particolare dal tipo di materiale con cui sono realizzati rubinetti e sanitari e i vari accessori che decidete d'installare.

    La rubinetteria doccia va di pari passo con il resto del bagno e infatti deve necessariamente seguirne lo stile e le forme. Attenzione soprattutto in questo caso allo spazio a disposizione, essenziale per realizzare un bagno perfettamente uniforme, con un occhio di riguardo alla doccia. Essa non è composta solamente dal soffione, cioè l’apparecchio da cui fuoriesce l’acqua, ma anche dalla leva che ne comanda e regola il getto e la temperatura, oltre al piatto doccia e box. Essendo composta da più elementi che richiedono un certo spazio, la collocazione e le dimensioni diventano di fondamentale importanza.

    Le esigenze e i gusti personali sono elementi importanti ma bisogna sempre considerare la metratura del bagno, scegliendo il piatto doccia adeguato, che non sia troppo ingombrante o eccessivamente piccolo, da affiancare al giusto box. Altrettanta importanza assume il soffione. In commercio è possibile trovarne tantissimi modelli di ogni forma e dimensioni, dallo stile elegante e sofisticato fino a quelli più sofisticati.

    Esistono soffioni a parete oppure a soffitto, anche in questo caso le dimensioni sono ciò che conta. E’ anche possibile scegliere la doccia con tubo estraibile e flessibile. In questo caso l’asta su cui è montato il soffione si aggancia agevolmente alla parete, collegata al miscelatore. Eventualmente è possibile scegliere tra altrettanti modelli di tipo fisso, dove non si può estrarre il soffione.

    Miscelatori doccia termostatici

    I miscelatori doccia si distinguono anche per la differenza che esiste tra i vari tipi di getti, ad esempio a pioggia, oppure a cascata, oggi sempre più in voga. Infine, a questi di aggiungono quelli rotanti, gli ugelli inoltre lavorano singolarmente, così è possibile garantire un flusso uniforme ed evitare gli sprechi d’acqua.

    Per quanto riguarda i rivestimenti, ormai i modelli di recente produzione sono provvisti di soffioni con piccole parti in silicone. Lo scopo è quello di facilitare la rimozione del calcare che si accumula, così da preservare la durata della doccia, rendendola più resistente.
    C’è comunque un aspetto che ormai non può essere messo in secondo piano, soprattutto oggi, che l’acqua diventa sempre più un bene di lusso. Per questo motivo tutte le grandi aziende e non solo, stanno cercando di realizzare e proporre soluzioni sempre nuove e rivoluzionarie. In modo che possano insieme poter rispondere alle esigenze di stile e allo stesso tempo predisporre soluzioni innovative che consentano concretamente di garantire risparmio energetico e idrico. A questo proposito vengono commercializzati dei miscelatori doccia termostatici. Progettati per garantire il raggiungimento di un flusso ideale, in tempi rapidi e soprattutto senza sprechi, grazie alla capacità di portare il getto alla temperatura adatta velocemente.

    Per la doccia è possibile scegliere un soffione a parete oppure a soffitto, eventualmente esterno o incassato, con o senza saliscendi, completo o meno di tubo con doccetta separata. Su ogni soluzione che deciderete d'installare, è possibile applicare un termostato con apposito miscelatore. In particolare se l’intenzione è quella di preservare l’utilizzo dell’acqua e soprattutto risparmiare, in relazione anche alle esigenze personali e abitative.

    Non bisogna mai dimenticare che per la realizzazione del bagno dei vostri sogni la cosa più importante è quella di scegliere un design che sia unico, cioè che renda una piacevole visione d’insieme del locale. In modo da dare un senso di coerenza e continuità all’arredo.

    Prezzi rubinetteria doccia.

    La doccia è una parte indispensabile all’interno del bagno. Come accennato comprende tre fondamentali elementi che dovrebbero essere coordinati in termine anche di stile. La prima cosa da stabilire è decidere il luogo all’interno del locale dove dovrà essere collocata la doccia, questo chiaramente dipende soprattutto dalla dimensione della stanza. In base allo spazio a disposizione si può poi procedere al piatto doccia.

    I prezzi per la rubinetteria doccia, variano come per gli altri apparecchi del bagno. Tutto dipende dai materiali utilizzati, ovviamente la marca è un aspetto che incide sul costo finale. Ci sono lo stesso tutta una serie di elementi che non vano di certo sottovalutati quando si acquista e installa la rubinetteria doccia.

    La forma del piatto doccia può essere varia, la scelta dipende dalle propri gusti personali oltre che dallo spazio a disposizione. Ad esempio è possibile optare per uno di tipo quadrato, rettangolare, rotondo, o addirittura pentagonale e angolare, a semicerchio. Con misure standard, e prevalentemente in ceramica. Eventualmente con la possibilità di optare per modelli in acrilico, gli unici che consentono di essere tagliati in base alle proprie esigenze di collocazione. Attenzione all’altezza, il foro di scarico deve corrispondere perfettamente per garantire il corretto deflusso dell’acqua altrimenti il rischio è quello di dover combattere con le inevitabili conseguenze dell’acqua.

    Oltre al box, le cui dimensioni devono ovviamente rispettare le condizioni generali della doccia scelta, la rubinetteria deve anch’essa seguire un certo standard. Oggi considerata un vero e proprio elemento d’arredo. Infatti, le aziende attualmente propongono modelli di vario genere, non solo fissi o con soffietto estraibile, ma anche in materiali tra i più vari. Come l' acciaio inox, particolare diffusione ha anche l’ottone cromato, soprattutto per quanto riguarda la rubinetteria doccia.

    I prezzi rubinetteria doccia sono anche stabiliti in base alla capacità del miscelatore di garantire un certo risparmio idrico. Inoltre, la comodità di avere acqua a temperatura costante in ogni istante, anche nel caso in cui vengano azionate altre utenze. Chiaramente i costi tendono a essere maggiori nel caso in cui si decide d'installare anche elementi aggiuntivi all’interno della doccia. Infatti, vi sono in commercio tantissimi modelli di cabine doccia con numerose funzionalità, si tratta quasi di piccole spa a uso personale con ogni comfort.

    In questo caso le docce prevedono comprendono delle funzioni che fanno davvero la differenza, non solo di prezzo. Per chi predilige qualità e sicurezza per lavarsi, con attrezzature, capaci di regalare momenti unici. Con la possibilità di scegliere l'idromassaggio o un'illuminazione particolare, addirittura ascoltare la musica.

    Miscelatore doccia incasso.

    Il miscelatore rappresenta una vera e propria salvezza per i nostri momenti di relax giornalieri sotto la doccia, infatti, si tratta una semplicissima leva che consente di avere a disposizione un getto di acqua a temperatura costante. Unendo acqua fredda e calda per una miscela perfetta in tempi rapidissimi. Tutto ciò si traduce anche in un grande risparmio di energia e soprattutto di acqua.

    Il miscelatore doccia funziona in maniera molto semplice basta regolare la leva e posizionarla centralmente, o direzionarla in modo che consenta di avere il getto della temperatura che si preferite. Si tratta di una scelta importante non solo per fare la doccia senza il rischio di bruciarsi continuamente, oppure lunghe attese oltre che spreco per aspettare che la l’acqua sia a una temperatura accettabile. Una soluzione ecologica ideale per te, ma ancora di più per l’ambiente.

    Per quanto riguarda la rubinetteria doccia, è possibile distinguerne due tipi, un miscelatore doccia incasso e uno da esterno. La scelta dell’uno o dell’altro è legata alla soluzione che meglio risponde alle proprie esigenze e preferenze personali soprattutto dal punto di vista estetico.

    Il primo è quello più diffuso, una rubinetteria che prevede la visuale della sola manopola del miscelatore. La leva viene collocata su una piastra installata sulla parete della doccia. Il corpo del miscelatore invece, viene incassato nella parete, quindi non è visibile. La caratteristica di questo tipo di miscelatore è la minore visibilità che possiede, discreto, esteticamente più piacevole.

    La differenza tra un miscelatore doccia incasso, interno o esterno, non riguarda solo l’aspetto estetico, ma richiama anche altri elementi come lo spazio a disposizione. In questo caso per chi preferisce un miscelatore esterno, allora avrà bisogno di una doccia che abbia dimensioni più ampie. Il montaggio e la sostituzione invece, sono obbiettivamente più complessi per chi opta per un miscelatore doccia incasso interno. In quelli esterni, invece, bisogna semplicemente collegare il miscelatore alle tubature tramite degli eccentrici.

    Un'altra caratteristica del miscelatore da incasso è la presenza o meno del deviatore, che consente di scegliere la direzione dell’acqua. In questo caso quello esterno ne è sprovvisto, invece quello a incasso interno si. Addirittura esistono dei miscelatori che prevedono più vie. Questo dipende prevalentemente dal numero di accessori che di vogliono utilizzare, come l’idromassaggio o la rubinetteria a cascata.

  • Rubinetteria vasca

    Rubinetteria vasca

    La scelta della rubinetteria solitamente è l’elemento che viene scelto per il completamente del bagno. Tutto dipende molto dallo stile utilizzato, per questo i miscelatori devono richiamare il design dell’arredamento per divenirne pezzo integrante. In realtà non è sempre così semplice decidere, soprattutto in quanto il commercio propone una vastissima gamma d'infinite soluzioni anche parecchio differenti, a maggior ragione se si tratta di rubinetteria per la vasca da bagno.

    Inoltre, un altro aspetto su cui le aziende produttrici nel settore si sono concentrate moltissimo è realizzare una rubinetteria che possa soddisfare tutte le esigenze del cliente e non solo in termini estetici. Rispettando allo stesso tempo la normativa vigente in materia.

    Infatti, anche in questo specifico settore la tecnologia sta dominando, contribuendo alla nascita di soluzioni davvero uniche, che consentono di raggiungere importanti risultati soprattutto in prospettiva di un futuro ecosostenibile.

    Per la realizzazione del bagno dei vostri sogni sono fondamentali due cose, il design e soprattutto la funzionalità. La primissima cosa a cui pensare è però l’impianto idraulico, il quale deve essere compatibile all’installazione della vostra rubinetteria. Questo perché ogni pezzo può prevedere soluzioni differenti che richiedono una predisposizione precisa.

    Per quanto riguarda la rubinetteria vasca è oggi possibile installare miscelatori a muro, eventualmente optare per una soluzione che prevede di appoggiare il rubinetto direttamente sulla vasca. In aggiunta a queste due ottime alternative, particolare successo sta avendo anche una soluzione moderna e molto sofisticata che si differisce dalle precedenti. In quanto la rubinetteria prevede una colonna che si estende in altezza, poggiata in questo caso direttamente al pavimento. Nel caso in cui optiate per quest’ultima soluzione, allora è bene sapere che la scelta deve essere fatta ancora prima della messa a punto dell’impianto. In caso contrario sarà impossibile l’installazione di una rubinetteria vasca a pavimento.

    Rubinetteria bordo vasca

    Scegliere la giusta rubinetteria per il bagno non è mai semplice, soprattutto perché sono moltissimi gli aspetti da tenere in considerazione, anche se molti tendono a sottovalutarli ponendo particolare attenzione solo al design. Non bisogna mai dimenticare lo stile ma ci sono tanti altri elementi come le dimensioni, la forma, la posizione e soprattutto la praticità e funzionalità. In aggiunta metterei anche il costo e l’impianto idraulico.

    Tutto sta nel trovare la soluzione che si adatti alle esigenze personali, questo significa che la scelta si deve concentrare sui rubinetti per lavabo, vasca e doccia. In generale possiamo distinguere due tipi di rubinetti quelli a muro e da appoggio. In questo ultimo caso dividiamo i monocomando, la loro particolarità è che offrono la possibilità di regolare flusso e temperatura dell’acqua con una sola leva in maniera semplice e veloce.

    Solitamente si tratta di miscelatori con particolari funzioni, i quali consentono una miscela di acqua fredda e calda in pochi minuti, realizzati secondo una prospettiva di risparmio idrico ed energetico. Nonostante nella vasca generalmente la regolazione della temperatura è più facile, soprattutto quando si vuole riempirla per un bel bagno. Quindi è difficile sprecare l’acqua.

    La rubinetteria bordo vasca, sono semplicemente miscelatori installati proprio sulla vasca o sulle piastrelle intorno a essa. La collocazione del rubinetto deve essere accuratamente effettuata, infatti la bocca dovrebbe necessariamente oltrepassare il bordo, in modo che l’acqua si versi direttamente all’interno.

    La rubinetteria bordo vasca può essere o un rubinetto a bocca affiancata a una doccetta, oppure molto spesso si scelgono rubinetti particolari provvisti solo di rubinetto. Persino in questo caso tutto dipende molto dal design e dai gusti personali. Infatti, per chi non ha problemi di spazio sceglie di collocare sia vasca che doccia separatamente. Inoltre, la rubinetteria per la vasca può prevedere la presenza di ben due manopole, rubinetti bicomando, le leve dell’acqua calda e fredda fissate sui due lati del corpo del rubinetto. In alternativa la scelta è un rubinetto con leva monocomando, spesso affiancata a un deviatore, con cui risulta possibile decidere per l’erogazione del flusso dalla bocca del rubinetto o dalla doccetta.

    I così detti miscelatori vasca/doccia acquistabili o da soli, oppure abbinati al set composto da asta, soffione e manopola. Eventualmente con una dotazione predefinita di manopola doccia, supporto a muro e tubo flessibile di collegamento.

    Miscelatore vasca da bagno

    Il miscelatore della vasca da bagno possiede la stessa identica funzione di quello installato per il lavabo, bidè e doccia e cucina. Si tratta semplicemente di un rubinetto monocomando la cui funzione è quella di creare una miscela d’acqua perfetta in tempi rapidi. Con l’unico obbiettivo di garantire un comfort ottimale subito senza attese e soprattutto senza inutili sprechi d’acqua e di energia.

    Questo si traduce inevitabilmente in un'invenzione rivoluzionaria che rispecchia perfettamente le esigenze odierne di risparmio economico e idrico. Persino se si tratta di miscelatori per vasca da bagno, le soluzioni disponibili sul mercato sono davvero infinite. Rubinetti che possono essere a parete oppure montali a bordo della vasca, la loro funzione rimane comunque sempre la stessa, funzionalità, comodità ed efficienza.

    Un miscelatore che deve integrarsi con l’arredo e allo stesso tempo essere maneggevole. I materiali utilizzati per la realizzazione di questi rubinetti sono moltissimi e anche molto diversi. Molto spesso addirittura la scelta è legata alla semplicità di pulitura di un bagno, anche se per questo molte sono le soluzioni e i consigli da poter trovare direttamente sul web. Ad esempio su come eliminare le incrostazioni nel bagno con metodi naturali e non aggressivi.

    I materiali solitamente utilizzati sono il rame, l’acciaio, l’ottone, addirittura cristallo, vetro e bronzo. Oggi poi particolare successo stanno avendo i miscelatori in materiali plastici, con altrettanti vantaggi, anche in termini di resistenza e durata. Disponibili in tantissime colorazioni e con poco da invidiare al metallo, sia in merito alle tubature, infatti, si tratta di materiale molto diffuso nel settore idraulico. Oltre a essere durevole risulta anche molto leggero e soprattutto economico.

    Oltre alle rifiniture anche gli stili disponibili per i miscelatori da vasca da bagno sono tantissimi, ad esempio in stile coloniale fino ad arrivare alle soluzioni più moderne. Alcuni rubinetti provvisti di beccucci piani e appiattiti, oppure inarcati o estesi.

    La cosa da non dimenticare è che i miscelatori sono particolarmente funzionali soprattutto se paragonati ai tradizionali rubinetti. In quanto realizzati per poter garantire un getto con temperatura costante anche nel caso in cui il rubinetto venga spento, così è possibile avere sempre acqua alla medesima temperatura in ogni momento.

    Rubinetti vasca a muro o freestanding

    Come accennato la scelta della rubinetteria oggi diventa sempre più complessa e impegnativa. Infatti, non si tratta solo di oggetti che consentano di avere acqua calda e fredda per soddisfare le esigenze personali della famiglia, come avveniva ad esempio in epoca Romana. In realtà diventano sempre più veri e propri elementi d’arredo, che vanno a ultimare l’intera scena, soprattutto nei bagni.

    I rubinetti per la vasca non si distinguono solo per stile e design, ma anche per i materiali utilizzati, oltre che per collocazione e installazione. Le soluzioni possibili sono i rubinetti a bordo vasca, particolarmente diffusi, poi esistono quelli a muro. Questi ultimi si differenziano dai primi per ovvie ragioni. Nonostante sembrino essere molto più scenografici e meno ingombranti, visto che l’unica parte visibile è il beccuccio e una piccola manopola. Esistono altrettanti svantaggi che riguardano i lavori d'installazione e soprattutto la manutenzione non semplice. In particolare se si tratta di un malfunzionamento. In quanto per poter sistemare l’eventuale guasto di un rubinetto a muro per vasca, deve essere effettuato inevitabilmente un intervento sulla parete, che si traduce chiaramente in costi maggiori.

    Questo vale anche per i nuovissimi e moderni rubinetti vasca freestanding. Soluzioni dal design incredibile, elegante e particolarmente scenografici. Allo stesso tempo molto difficoltosi da installare. Si tratta di miscelatori che vengono collocati direttamente sul pavimento. Per fare questo e posizionarli dove si è scelto risulta necessario far passare i tubi sotto il pavimento, che si traduce in maggiori interventi sulla stessa pavimentazione. Infatti, nel caso in cui decidiate di scegliere questa nuova soluzione sarebbe più semplice farlo prima di effettuare la pavimentazione, in modo da facilitarne l’installazione. Così da prevedere il passaggio dei tubi senza dover necessariamente rompere il sottofondo.

    Al rubinetto freestanding bisogna poi necessariamente abbinare un lavabo che ne richiami lo stile, in questo caso la scelta del design nel bagno diventa la chiave centrale.

per pagina
Mostrando 1 - 12 di 42 articoli
  • Anteprima
    29,50 € Disponibile

    Nobili Blues miscelatore incasso doccia BS101108CR, equivalente di affidabilità, sicurezza e risparmio, riduce il consumo idrico del 50%. Grazie al limitatore dinamico di portata e di temperatura. Con cartuccia a immersione ed esclusiva funzione Water Immersion Dry Disc, limita la formazione di calcare. Corpo incasso in ottone cromato e tecnologia...

    29,50 €
    Disponibile
  • Anteprima
    29,50 € Disponibile

    Nobili ABC miscelatore incasso doccia AB87108CR, prodotto esclusivo unisce qualità ed efficienza. Ideale per chi segue una politica di Space Saving. Questo grazie al corpo a incasso che consente di lasciare a vista la sola leva. Realizzato in ottone con finitura cromata. Uscita a 1 via e attacchi a 1/2''G. Cartuccia RCR350 a risparmio idrico Watersaving.

    29,50 €
    Disponibile
  • Anteprima
    34,00 € Disponibile

    Il Monocomando incasso per doccia Tuingo F.lli Frattini 18016 è destinato a durare nel tempo e ad essere protagonista di un gesto naturale e quotidiano, arredando spazi che nelle case sono sempre più luogo d'incontro tra funzionalità ed estetica.

    34,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    34,00 € Chiedere disponibilità

    Il Monocomando a incasso Doccia Mito F.lli Frattini 81016 è destinato a durare nel tempo e ad essere protagonista di un gesto naturale e quotidiano, arredando spazi che nelle case sono sempre più luogo d'incontro tra funzionalità ed estetica.

    34,00 €
    Chiedere disponibilità
  • Anteprima
    36,00 € Chiedere disponibilità

    Il Monocomando a incasso Doccia Net F.lli Frattini 67016 è destinato a durare nel tempo e ad essere protagonista di un gesto naturale e quotidiano, arredando spazi che nelle case sono sempre più luogo d'incontro tra funzionalità ed estetica.

    36,00 €
    Chiedere disponibilità
  • Anteprima
    41,50 € Disponibile

    Nobili Blues miscelatore monoforo lavabo BSE101118/1CR. Con  regolatore automatico. Garantisce un risparmio idrico notevole, anche grazie al limitatore di temperatura personalizzabile. Tutto questo affiancato all’utilizzo di materiali a mescola alimentare, impiegati per prodotti a diretto contatto con l’acqua. Esclusiva funzione Water Immersion Dry Disc,...

    41,50 €
    Disponibile
  • Anteprima
    41,50 € Disponibile

    Nobili Blues miscelatore monoforo bidet BSE101119/1CR. Cartuccia a immersione Widd. Con regolatore automatico, garantisce un risparmio d’acqua fino al 50%. Grazie all’apertura dell’erogazione con leva centrale a temperatura fredda, per  un risparmio economico, idrico ed energetico non indifferente. Finitura cromata. Getto orientabile inogni direzioni;...

    41,50 €
    Disponibile
  • Anteprima
    45,00 € Disponibile

    Nobili Time miscelatore monocomando lavello cucina TI27113CR. Linea di rubinetteria dal mix perfetto tra sicurezza, affidabilità e risparmio. Si distingue per stile ed eleganza. Con comoda bocca girevole 360 e rompigetto M22X1, consente all’acqua di mischiarsi perfettamente con l’aria. In ottone con e finitura cromata, aeratore anticalcare, scarico 1’’ ¼...

    45,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    46,00 € Disponibile

    Il Monocomando Lavabo con scarico Net F.lli Frattini 67054 è destinato a durare nel tempo e ad essere protagonista di un gesto naturale e quotidiano, arredando spazi che nelle case sono sempre più luogo d'incontro tra funzionalità ed estetica.

    46,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    46,00 € Chiedere disponibilità

    Il Monocomando Bidet con scarico Net F.lli Frattini 67103 è destinato a durare nel tempo e ad essere protagonista di un gesto naturale e quotidiano, arredando spazi che nelle case sono sempre più luogo d'incontro tra funzionalità ed estetica.

    46,00 €
    Chiedere disponibilità
  • Anteprima
    46,00 € Disponibile

    Nobili ABC miscelatore monoforo lavabo ABE87118/1CR. Risparmio idrico garantito dal regolatore dinamico di portata con limitatore di temperatura. In ottone con finitura cromata e tecnologia Brighting. Tubo flessibile Parigi® SPX® da 3/8″in acciaio. Resistentissimo alle elevate temperature e all'eccessiva pressione. Aeratore anticalcare M 24x 1. Scarico...

    46,00 €
    Disponibile
  • Anteprima
    46,00 € Disponibile

    Nobili ABC miscelatore monoforo bidet ABE87119/1CR, getto orientabile in tutte le direzioni e aeratore anticalcare Neoperl® cascade M 24x 1. Scarico 1’’ ¼ in metallo. Dimensioni 28x18x8. Con cartuccia in ceramica eco. Numero uno per affidabilità e praticità, ma soprattutto risparmio, idale per limitare il consumo idrico. Provvisto di regolatore...

    46,00 €
    Disponibile